I venerdì di Brisighella si animano con Borgo d’Arte

Cinema, teatro e mercatini. Venerdì 7 luglio al via Brisighella Borgo d’Arte, evento che racchiude all’interno una serie di rassegne, che si svolgeranno in centro storico, e che prevederanno una mostra mercato, arte, antichità e brocantage. Inoltre durante la serata in piazza Carducci “Cinema sotto i Tre Colli”, alle ore 21.30, con proiezione di “Soldato Semplice” film italiano del 2015 diretto da Paolo Cevoli mentre per tutta la famiglia è atteso uno spettacolo all’anfiteatro di Via Spada per la rassegna di spettacoli teatrali rivolti ai bambini e alle loro famiglie (Accademia Perduta/Romagna teatri) “Teatro Ragazzi al Borgo” con “La gallinella rossa”. In via Fossa inoltre ci sarà lo spazio per il mercatino dei bambini, gonfiabili, bancarelle di dolciumi e trucca bimbi.

Cinema sotto i Tre Colli: “Il soldato semplice”

In Piazza Carducci “Cinema sotto i Tre Colli”, alle ore 21.30 – Soldato Semplice film italiano del 2015 diretto da Paolo Cevoli. Soldato semplice segna l’esordio come regista di lungometraggi, ma anche come sceneggiatore e produttore, di Paolo Cevoli, noto al pubblico televisivo come comico di Zelig (era l’improbabile assessore romagnolo). Il suo film però è difficilmente collocabile come opera cinematografica: la storia è più annedottica che narrativa, le situazioni sono per lo più implausibili, e Soldato semplice non sa decidere se essere parodistico (e davvero a tratti sembra una parodia di torneranno i prati), comico o drammatico. Anche l’interpretazione di Cevoli nel ruolo del protagonista si discosta poco dalla macchietta del patacca di Riccione già nota anche per gli spot televisivi.

Teatro ragazzi in via Spada

All’Anfiteatro di Via Spada “Teatro Ragazzi al Borgo” alle 21.15 la rassegna di spettacoli teatrali rivolti ai bambini e alle loro famiglie(Accademia Perduta/Romagna teatri) – La gallinella rossa di Danilo Conti e Antonella Piroli con Danilo Conti, una produzione Accademia Perduta/Romagna Teatri.
La gallinella è abituata a cercare grassi vermi sempre col pensiero di nutrire i suoi pulcini. Quando trova il chicco di grano capisce che può farne un uso diverso, un uso il cui risultato non è immediato ma che richiede lavoro, impegno, pazienza e che darà i suoi frutti. Trama che narra il rapporto degli animali della fattoria con la gallinella che li sprona ad agire, e che, nonostante la loro indolenza e indifferenza, infine, li ritroverà uniti perché compresa la trasformazione a cui hanno assistito, sapranno mettere a frutto in modo collettivo l’esperienza che hanno vissuto.
Temi base di questa storia: la collaborazione, l’amicizia, la tenacia, l’anticonformismo, l’etica del lavoro, l’iniziativa personale, ognuno deve compiere la sua parte se vuole godere di questo frutto, fare la propria parte significa rinunciare al proprio egoismo e unire le forze per realizzare qualcosa di più grande del proprio interesse personale.

Rispondi