Ballate, blues e jam: a Modigliana il 14 agosto serata di grande musica con AssembraMenti

Ferragosto analogico, aria di festa a Modigliana venerdì 14 agosto 2020 dall’ora dell’aperitivo in avanti. In piazza Matteotti dalle ore 19 arriva AssembraMenti 2020 in risposta ai mesi di concerti bidimensionali in streaming propone una serata in collaborazione con L’Amor Mio non Muore. Gli amici dello studio più “fisico” della Romagna si ritrovano, tutti insieme, per una serie di set a cascata, dall’ora dell’aperitivo in poi, che corrispondono ad altrettanti dischi realizzati nello studio di Carpena negli ultimi, strani, dodici mesi. Dischi realizzati con strumenti veri, fissati su nastro partendo da un banco analogico, e dal gesto senza tempo di condividere uno spazio e un’onda. La musica insieme, umani con altri umani, suono come occasione di confronto, scontro, arricchimento, contaminazione.

Concerto gratuito: a esibirsi anche il quartetto del Lockdown Blues

C’è Giacomo Toni che suona le sue ballate in doppio passo con Pepe Medri e mette nel pacchetto anche qualche inedito dal disco nuovo in uscita, c’è Colonel V che riscrive le fondamenta del boogie più palustre, partendo dalla provincia di Modena, c’è il quartetto del Lockdown Blues pronto a lanciarsi come piattaforma per le jam più ardite, con i suoi colori di Romagna, America e Mediterraneo. E ci sono anche un po’ di amici a sorpresa. C’è un paese ad alta densità sonora – quello dove è nato Strade Blu, e anche AssembraMenti – che ricollega la musica live al proprio cuore. Tutto gratis e tutto in piazza.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.