Ascanio Celestini all’Arena delle balle di paglia

Una serata speciale in un luogo speciale, quella di lunedì 23 luglio. L’Arena delle balle di paglia di Cotignola ospiterà la “Ballata dei senza tetto”, di e con Ascanio Celestini. Una cassiera, un magazziniere, la periferia, un grande magazzino, un supermercato, due parcheggi. Il narratore racconta quello che vede. Alle volte è ciò che conosce, altre è quel che immagina. Chi sono Laika e Pueblo? Sul palco anche Gianluca Casadei (fisarmonica, tastiere e live electronics). Lo spettacolo inizierà alle 22; l’ingresso costa 5 euro, senza prenotazione fino a esaurimento posti.

Ascanio Celestini si esibirà anche con Mi arrendo alle fragole

Prima dello spettacolo di Celestini, alle 21 a Casa Ercolani c’è “Mi arrendo alle fragole”: poesie, discorsi inutili, narrazioni, piccoli riti di e con Antonio Catalano. Dopo lo spettacolo invece, a Casa di Chiara, il concerto senza elettricità per imparare a salvare i maglioni dalle tarme, con Brace (voce e chitarra) e Ryan Spring Dooley (sax). Per i bambini, alle 20.30 “Sganapino e i doni del mago della terra”, spettacolo senza età del burattinaio Stefano Giunchi.

L’Arena è ideata e realizzata dai volontari dell’associazione culturale “Primola” di Cotignola, con il contributo della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Cotignola, del Consorzio per il Canale Emiliano Romagnolo e dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna; hanno collaborato le associazioni Selvatica, Amici del fiume Senio, Cinecircolo Fuoriquadro, Spazi Indecisi, Lugocontemporanea, motoclub “I Leoni”, Sc “Cotignolese”, Pro Loco, Auser. L’Arena quest’anno aderisce a “Terrena – Tracciati di land art in Bassa Romagna”, un percorso che unisce il territorio attraverso inedite trame artistiche (www.terrenalandart.it).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.