Alluvione Faenza. La BCC attiva un plafond in supporto al territorio

All’indomani dell’alluvione LA BCC ha attivato una possibilità di sostegno. Per sostenere gli imprenditori agricoltori, le famiglie e le imprese in difficoltà LA BCC ravennate, forlivese e imolese ha riattivato il plafond di € 10 milioni con una serie di soluzioni di finanziamento con condizioni economiche molto agevolate. 

In poco meno di un mese il nostro territorio è stato colpito da due calamità che hanno messo a rischio non solo l’agricoltura, ma anche le abitazioni e le attività produttive. Ad inizio aprile un’ondata di gelo tardiva, con temperature fino a -5°, ha colpito duramente la Romagna causando danni importati alla frutticoltura. Mentre ancora si cercava di quantificare il danno effettivo sulle varie colture, tra il 2 e il 3 maggio, precipitazioni molto intense nel nostro territorio hanno causato l’esondazione di vari fiumi e il conseguente allagamento di zone non solo agricole, ma anche abitate.

L’intervento del plafond potrà essere richiesto tramite autocertificazione direttamente alle filiali del nostro istituto e comprende in particolare:

  • anticipazione dei rimborsi assicurativi;
  • erogazione di nuovi finanziamenti di medio periodo con preammortamento di 12 mesi;
  • sospensione delle rate dei finanziamenti in essere.

Ulteriori agevolazioni verranno riservate ai Soci della Banca.

 

Francesco Ghini

Mi occupo di comunicazione, marketing sanitario e formazione. Nel 2014 ho fondato il blog online Buonsenso@Faenza. Con un passato da ricercatore e un dottorato in Medicina Molecolare, oggi collaboro con diverse aziende come consulente per la comunicazione, sviluppo di business, sviluppo della identità del brand e quale organizzatore di eventi formativi e divulgativi nazionali e internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.