Tennis femminile, un ‘girone di ferro’ per Faenza che non vuole smettere di sognare

La titolata Genova e le ambiziose neo-promosse Lucca e Casale Monferrato saranno le tre avversarie di Faenza nella prima fase della Serie A1 Femminile. Nell’altro girone, invece, ci saranno le tricolori in carica di Prato, Parioli Roma, Sporting Torino e Beinasco. In teoria si potrebbe pensare che il sorteggio abbia favorito le faentine, inserite nello stesso girone delle due neo-promosse e separate dalla squadra campione d’Italia, contro la quale hanno giocato la finale scudetto 2017. Invece, non è così. Lucca (con Jasmine Paolini e le sorelle Pieri) e Casale (con la romena Mitu e le sorelle Chiesa) sono altamente competitive e potrebbero perfino lottare per il titolo. Se si aggiunge che Genova è squadra abituata all’alta classifica (negli ultimi sette anni è sempre arrivata alle semifinali), si comprende come sia veramente un “girone di ferro”, dove è difficile individuare le due squadre che riusciranno a raggiungere le semifinali. Nell’altro girone, invece, almeno sulla carta, Prato e Parioli Roma sembrano favorite rispetto a Torino e Beinasco.

“Sarà difficile ripetere l’exploit dello scorso anno, ma ci proveremo”

Il Tennis Club Faenza riparte dall’entusiasmo della scorsa straordinaria stagione, culminata col secondo posto finale a un soffio dal titolo. «Ripartiamo nella consapevolezza che sarà difficile ripetere quell’exploit, ma con la prospettiva di fare un buon campionato, certi che le nostre ragazze possano darci altre soddisfazioni – analizza Giancarlo Sabbatani, direttore sportivo del Tennis Club Faenza – Abbiamo fatto un importante sforzo economico per restare competitivi, rafforzando la squadra con la venezuelana Andrea Gamiz, attualmente 291ª al mondo nel singolo e 221ª nel doppio. Andrea è abituata a confrontarsi con livelli più alti del campionato italiano, può darci la spinta per giocarcela contro tutte le altre squadre, potendo schierare Camilla Scala da numero 2 e Alice Balducci da 3, fermo restando le scelte del capitano Mirko Sangiorgi, che avrà a disposizione anche Agnese Zucchini, Chiara Arcangeli e Giulia Pasini. Certamente sulla carta il livello della Serie A1 Femminile si è alzato parecchio, perché le due neo-promosse sono molto competitive e quasi tutte le squadre si sono rinforzate. Io, comunque, sono tranquillo, perché so quanto le ragazze ci tengano a fare bella figura. Mi aspetto che il gruppo storico trasmetta a Gamiz quel tipo di mentalità che l’anno scorso ci ha condotto fino alla finale scudetto».

Il calendario, primo match con Lucca in trasferta

Le faentine inizieranno il 14 ottobre 2018 in trasferta a Lucca, poi il 21 ottobre in casa contro Casale e il 28 ottobre in trasferta a Genova. Girone di ritorno a campi invertiti il 4, 11 e 18 novembre. Al termine, le prime due si qualificheranno alle semifinali scudetto; terza e quarta ai playout per non retrocedere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.