https://cdn.hu-manity.co/hu-banner.min.js

Nuova edizione della Summer school “Riconosci il tuo talento” per giovani dai 17 ai 25 anni

Approfondire i trend del mercato del lavoro, conoscere le aziende d’eccellenza del territorio, lavorare in team per dare vita a progetti innovativi. Una full immersion di una settimana, rivolta tanto a chi sta finendo il proprio percorso alle Superiori quanto a chi è procinto di laurearsi, per mettersi in gioco e costruire il proprio futuro. La Fondazione Banca del Monte e Cassa di risparmio di Faenza, tramite il progetto Contamination Lab, con il supporto della Regione e dell’Unione dei Comuni ha aperto il bando per la terza edizione Summer school & Lab Riconosci il tuo talento che si svolgerà dal 30 agosto al 4 settembre.

Una settimana per incontrare esperti, lavorare in team e conoscere le aziende innovative di Faenza

Nel corso della settimana, attraverso visite ad aziende del territorio e lezioni frontali tenute da imprenditori, docenti universitari ed esperti di innovazione, la Summer school offrirà la possibilità di apprendere i principali mutamenti globali e le opportunità del mercato del lavoro, facendo esperienza diretta di settori primari dell’ecosistema imprenditoriale locale: ceramica e design, food & wine, industrie culturali creative & digital, materiali avanzati. Una bussola grazie alla quale i giovani potranno essere più consapevoli dei trend globali e locali e capire come mettere a frutto il proprio talento in un mondo in continua evoluzione.

Il presidente Bontempi: “Fondamentale la formazione tecnica e umana”

«Non può esserci ripresa dalla pandemia senza mettere al centro la formazione tecnica e umana – spiega il presidente della Fondazione, Paolo Bontempi -. Ed è importante che i finanziamenti messi in campo dagli enti pubblici siano investimenti per la formazione e il futuro, e non siano solo risorse per tamponare situazioni emergenziali. Attraverso la Summer school – conclude Bontempi – i giovani hanno possibilità di conoscere le eccellenze del territorio e lavorare di squadra, confrontandosi e mettendo le proprie competenze assieme per costruire un futuro migliore per il territorio».

E si parte proprio conoscendo le eccellenze del territorio, come le aziende che fanno parte del distretto dei materiali avanzati, quelle del settore ceramico o quelle legate al turismo esperienziale. Il progetto Summer school & Lab — Riconosci il tuo talento è stato selezionato tra le tre migliori pratiche della Regione Emilia-Romagna in materia di politiche giovanili. Viene sviluppato tramite il Contamination Lab, pre incubatore d’impresa della Fondazione Banca del Monte. «Uno dei valori aggiunti della Summer school – spiegano i community manager del Clab, Erika Eviani e Marco Solaroli – è il fatto che si rivolge a un pubblico molto eterogeneo. Nelle passate edizioni si sono confrontati tra loro lo studente al IV anno di un istituto tecnico, il laureando in Lettere e quello in Chimica dei materiali. Tutto questo porta un grande arricchimento per i partecipanti».

Info di iscrizione: scadenza il 2 agosto 2021

La Summer school è aperta a 20 ragazze e ragazzi di età compresa tra i 17 e i 25 anni. Sarà data priorità ai residenti nei Comuni della Romagna faentina. Ai partecipanti sarà garantita la copertura dei costi di iscrizione grazie a borse di studio costituite da fondi stanziati dalla Regione e dal Comune. La domanda di partecipazione è da inviare entro il 2 agosto.

Per informazioni: clab@fondazionemontefaenza.it

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.