Shell Eco Marathon: Itip Bucci a un passo dal podio nella sfida globale della mobilità sostenibile

Si è conclusa l’edizione 2019 della competizione per veicoli a basso consumo Shell Eco-Marathon, una competizione globale, con cadenza annuale, ideata per studenti che sono appassionati nella progettazione di soluzioni innovative per la mobilità, dove i partecipanti gareggiano con speciali veicoli costruiti con l’obiettivo di ottenere i più bassi consumi possibili. L’evento si è svolto al Mercedes-Benz World a Weybridge, Londra, dall’1 al 5 luglio e l‘Itip Bucci di Faenza ha raggiunto gli obiettivi di migliorare le prestazioni di entrambi veicoli preparati dagli studenti.

Il prototipo Fabi a propulsione elettrica ha percorso gli undici giri del circuito con 414.8 km/kwh classificato 17° (20% in meno di consumo) L’Urban Concept Nova si è classificata 4^ con 263 km / litro dietro al team tedesco per soli 6 km. Il risultato purtroppo non è stato sufficiente per qualificarsi al mondiale piloti (come lo scorso anno). I ragazzi si sono distinti per impegno e per dedizione a risolvere diversi problemi e a trovare soluzioni per migliorare le prestazioni.

Il team dell’Itip Bucci Faenza

Oltre ai piloti Michele Bertoni, Andrea Bosi, Lorenzo Poli e Matilde Rossi e i team manager Nicholas Keggan e Alessandro Briccoli il team era completato dai meccanici Tommaso Ferniani, Dario Medri, Cristina Casadio, Marco Frattini, Cristian Alfonsi, Francesco Beltrani, Leonardo Ragazzini ed elettronici Carlo Gallegati, Gabriele Mercatali, Giovanni Novelli e l’informatico Matteo Rondinini. Il team si sta rinnovando con l’ingresso di giovani insegnanti che cercheranno di dare continuità al progetto Alessia Scalas e Riccardo Pini.

Nel complesso la gara 2019 e stata ostile ai team italiani, infatti l’Itis di Carpi dopo essere stato secondo per tutti i giorni di prove è arrivato terzo per meno di un kilometro. Il Politecnico di Milano quarto per 2 km. Il Politecnico di Torino ha presentato un nuovo Urban ma sfortunatamente non si è classificato, mentre con il prototipo ad idrogeno è arrivato secondo. Le università di Catania e della Basilicata hanno chiuso 10^ e 28^ nei motori a Combustione Interna.

Un complimento agli studenti dell’Itip Bucci neo-diplimati che hanno partecipato dopo aver svolto gli esami con un ottimo punteggio: Alessandro Briccoli (85) Michele Bertoni (83) Lorenzo Poli e Tommaso Ferniani (100).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.