I Raggisolaris chiudono la stagione ai play off con il RivieraBanca Rimini

I Raggisolaris chiudono tra gli applausi la stagione perdendo ai supplementari con il RivieraBanca Rimini ai playoff domenica 5 giugno.

Raggisolaris Faenza – RivieraBanca Rimini

Raggisolaris Faenza  86 – RivieraBanca Rimini 91 d1ts (25-16; 45-38; 55-62; 80-80). Questa la formazione:

  • Faenza: Bianchi ne, Mazzagatti ne, Cortecchia ne., Siberna 18, Vico ne, Ballabio 17, Poggi, Reale 5, Molinaro 10, Petrucci 22, Aromando 14, Rosetti ne. All.: Garelli
  • Rimini: Tassinari 25, Mladenov, Scarponi 6, Rivali 6, Arrigoni 8, Bedetti 7, Rinaldi 6, Fabiani, D’Argenzio, Masciadri 22, Saccaggi 11. All.: Ferrari
  • Arbitri: Agnese e Giordano
  • Note: uscito per falli: Molinaro

raggisolaris

“Da super campioni a super eroi”

‘Da super campioni a super eroi’. Lo striscione esposto dai tifosi analizza al meglio la stagione dei Raggisolaris, iniziata con la vittoria della Supercoppa e terminata con una gagliarda prestazione con Rimini in gara 4, persa al supplementare dopo aver giocato con soltanto sei uomini a disposizione, ma con un cuore e un carattere che in pochi possono vantare. La RivieraBanca si qualifica alla finale, ma ad aver vinto sembrano essere i Raggisolaris incitati e acclamati dai tifosi a fine partita. Sì, è stata davvero una annata che ricorderemo a lungo. Faenza si presenta a gara 4 senza Poggi e Vico e dunque con soli sei uomini deve far fronte ad un avversario che si può concedere il lusso di tenere in tribuna un senior come Scali. L’avvio di gara è tutto di marca faentina. Il 10-0 iniziale è frutto del gioco corale e dei tanti assist dispensati da tutti i giocatori. Rimini appare subito in difficoltà e non riesce a trovare le contromisure,
inseguendo al primo 16-25. Gran mattatore è capitan Petrucci con 14 punti. Il gioco dei Raggisolaris continua ad essere travolgente e grazie a Siberna arriva il massimo vantaggio (31- 16) poi Rimini reagisce da grande squadra. Rivali orchestra il gioco e i frombolieri si accendono segnando quattro triple consecutive e arrivando sotto 30-35. Faenza risponde in maniera perentoria e all’intervallo è avanti 45-38. Poi però salgono in cattedra Tassinari e la difesa riminese e i Raggisolaris non riescono più a segnare: ben presto sono gli ospiti a passare a comandare. Il sorpasso e l’allungo valgono il 62- 55 di fine terzo quarto poi la RivieraBanca tocca anche il 72-62 a 5’ dal termine in una fase di
gara dove regna il nervosismo. Sembra finita ma i Raggisolaris si riprendono prepotentemente l’inerzia trovando con Molinaro a 5’’ dalla fine la tripla dell’80-80. Tassinari viene poi ben marcato nell’azione finale e così si arriva al supplementare. Faenza è a corto di energie e allora mette in campo il cuore. Masciadri e Rivali portano Rimini
avanti 89-83 e i Raggisolaris reagiscono ricucendo il gap con un gioco da tre punti di Aromando sull’86-89 a 16’’. Ci pensa poi Tassinari dalla lunetta a chiudere i conti, ma la squadra di Garelli può uscire tra gli applausi dopo aver disputato degli ottimi play off.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne e poi in Italianistica e Scienze linguistiche all’Università di Bologna. Scrivo per il settimanale Il Piccolo di Faenza. In attesa di tornare definitivamente in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.