Pd Faenza replica ai 5Stelle su stazione e circonvallazione: “Non sogni, ma progetti concreti”

«Non si chiamano semplicemente sogni, sono progetti». E’ questa la replica del Partito Democratico di Faenza a seguito delle critiche rivolte dal Movimento 5 Stelle locale ai progetti di riqualificazione urbanistica presentati dall’amministrazione, in particolare sull’area della stazione e della circonvallazione. «I colleghi del M5S – recita una nota di mercoledì 13 giugno 2018 – dovrebbero ben sapere che i Comuni hanno ridotti margini di investimento a fronte di sempre più stringenti necessità. Anche il nostro Comune è stato vittima di queste restrizioni, ma ha sempre confermato e aumentato gli stanziamenti per i servizi ai cittadini, come per il sociale o per l’istruzione».

«La politica di abbattimento del debito comunale – prosegue la nota – operata dal sindaco in questi otto anni, ci permette oggi di essere “più tranquilli” e di intervenire in maniera importante su temi dirimenti per la città. Oggi più che mai, per i Comuni, è importante la progettualità, l’avere idee sul futuro di grandi questioni come sono quelle poste all’attenzione dai 5 Stelle. E’ chiaro che la realizzazione del progetto di riqualificazione dell’area stazione passi dal poter accedere al bando regionale sulla riqualificazione urbana ed è appunto fondamentale avere un progetto, una direzione».

Pd: “Su questi temi c’è bisogno del sostegno di tutti, non di divisione”

«Su alcuni temi condivisi – affermano dal Pd Faenza – come quello dell’area stazione, crediamo sia indispensabile il sostegno di tutta la comunità. Certo non è nell’interesse di Faenza, dei faentini e della loro mobilità non dare forza al progetto etichettandolo come fosse una presa in giro, un proclama. Noi lavoriamo per il futuro della città, gli altri pensano alla propaganda, alla divisione su un tema che è centrale per la vita e lo sviluppo di Faenza».

«Infine – conclude la nota – evidenziamo come le esternazioni sulla circonvallazione siano assurde e prive di fondamento. Ne parlammo nell’ultimo consiglio di maggio dove, ed è agli atti, per la circonvallazione è stato previsto l’investimento di 1,6 milioni di euro, tramite mutuo, per il rifacimento complessivo di tutto il tratto. Solo nel 2018 sono previsti 3,4 milioni per strade: oltre ai citati soldi per la circonvallazione, saranno infatti impegnati 800 milioni per asfaltature straordinarie e circa 1 milione per le manutenzioni ordinarie. Noi lavoriamo per la città, le critiche tanto per farsi sentire le lasciamo agli altri».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.