Liberi e Uguali: due appuntamenti a Brisighella e Faenza

Due appuntamenti organizzati da Liberi e Uguali in programma a Brisighella e Faenza su tematiche economiche e ambientali in vista delle prossime elezioni del 4 marzo. Lunedì 12 febbraio alle 20.30 nel circolo Arci “Sala Ambra” di Brisighella si parlerà di una sanità pubblica moderna ed efficiente, un sistema delle pensioni rispettoso dei diritti e delle differenze, l’equità e la progressività del sistema fiscale, la lotta all’evasione fiscale, una giustizia celere, un sostegno reale all’innovazione tecnologica, la valorizzazione del patrimonio culturale, la tutela e la messa in sicurezza del territorio che sono i tasselli essenziali di un progetto di ricostruzione dello Stato democratico e della sua insostituibile funzione economico-sociale. «Inoltre poichè il sistema di welfare si basa prevalentemente sul prelievo che grava sui redditi da lavoro – scrive LeU nella sua nota – la riduzione del monte salari a fronte della robotizzazione pone interrogativi in termini di sostenibilità. Si deve ragionare in anticipo su questi temi, per evitare di essere colti impreparati: per esempio spostando il prelievo dai redditi da lavoro all’intero valore aggiunto. Le politiche sociali, per la famiglia, per la casa, per pensioni e ammortizzatori sociali devono smettere di essere le cenerentole del nostro sistema pubblico». Ne parlerà l’onorevole Maria Cecilia Guerra, docente di Scienza delle finanze presso il Dipartimento di Economia “Marco Biagi” di Unimore, già sottosegretario presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, capogruppo al Senato di Articolo Uno – Mdp – Liberi Uguali, oggi Candidata alla Camera dei Deputati nel collegio plurinominale Romagna. Interverranno durante la serata anche le due candidate faentine Arianna Marchi, per il collegio uninominale Faenza-Forlì alla Camera dei Deputati, e Alessandra Govoni, per il collegio uninominale Provincia di Ravenna – Forlì al Senato che sono espressione di un territorio da sempre molto attento a queste tematiche e che metteranno a disposizione la loro sensibilità ed esperienza.

Il 15 febbraio incontro sulla conversione ecologica in economia

Giovedì 15 febbraio alle 20.30 nei locali del Rione Verde di Faenza si parlerà del settore strategico dell’economia: la conversione ecologica dell’economia, capace di liberare l’enorme potenzialità per il rilancio di eccellenze industriali italiane, per la creazione di posti di lavoro diffusi, stabili, per la promozione delle economie sane in grado di produrre più risorse di quante vengano sottratte, in termini ambientali e sociali. «Abbiamo di fronte una grande transizione fatta di cambiamenti climatici divenuti ormai una costante minaccia anche a causa dello stato di colpevole fragilità in cui versano territorio, costruzioni, infrastrutture – scrive LeU nella sua nota – Dobbiamo rendere di nuovo l’Italia un luogo di capace di anticipare e accelerare le trasformazioni». Ne parlerà Silvia Prodi, consigliera regionale Mdp – Liberi e Uguali e Laureata in ingegneria nucleare, dal 1995 al 2014 è project director in Italtrend C&T di Reggio Emilia, dove si è occupata di diversi progetti. Dal novembre 2010 al 2014, per citare l’ultimo, è stata team leader del progetto di assistenza alla Commissione europea nella preparazione di attività necessarie per l’implementazione del programma Insc (Instrument for nuclear safety cooperation-Strumento per la cooperazione della sicurezza nucleare) nel raggiungimento dei suoi obiettivi. Porteranno il loro contributo e le loro esperienze lavorative anche i candidati faentini Antonio Bandini, per il collegio plurinominale “Romagna” alla Camera dei Deputati e Ignazio Belfiore per collegio plurinominale “Bologna e Romagna” al Senato.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.