La Rekico cala il poker di vittorie, espugnata Olginate 76-66

Poker d’assi ad Olginate. La Rekico Faenza centra sabato 9 dicembre 2017 la quarta vittoria consecutiva sbancando il caldissimo campo lombardo, grazie a una prestazione maiuscola dove ancora una volta mostra grinta e carattere: le stesse armi con cui ha messo ko Lugo e Bernareggio nelle ultime giornate. Un esame di maturità superato a pieni voti da un gruppo che settimana dopo settimana mostra di essere sempre più unito e pronto a qualunque battaglia e che vuole continuare a viaggiare senza soste. Per vincere ad Olginate serviva infatti una prestazione maiuscola del collettivo, ed è puntualmente arrivata.

Per la Rekico grande prestazione di Venuti

Rispetto alle ultime uscite però la Rekico tira con percentuali basse nel primo tempo riuscendo con la difesa a restare ancorata ad Olginate. L’unico problema è Tagliabue, decisivo da ogni posizione: 19 dei 39 punti della Gordon del primo quarto portano la sua firma, a dimostrazione che l’ala è l’unico terminale offensivo dei suoi. All’intervallo la Rekico insegue 32-39, dando comunque l’impressione di dover soltanto riordinare le idee per iniziare a prendere in mano il match. A suonare la scossa è Venucci che dopo un primo tempo dove ha sparato a salve non trovando punti, infila 14 punti punti nel terzo quarto, 13 dei quali consecutivi. Una sua tripla vale il 44-41 poi ci pensa la difesa a bloccare le bocche da fuoco della Gordon, permettendo alla Rekico di catturare rimbalzi e di chiudere la frazione avanti 58-52.

Tripla decisiva di Perin

La Gordon però ha carattere da vendere e al rientro in campo piazza un break di 10-0 trascinata d Todeschini, ritornando avanti 62-58. Coach Regazzi chiama time out e catechizza i suoi, parole che servono a far svegliare la squadra. L’inerzia ritorna infatti prepotentemente nelle mani manfrede: tra rimbalzi e tiri liberi, la Rekico riprende il comando, ma il colpo del ko lo firma Perin con la tripla del 72-66 a 1’18” dalla fine con cui fa saltare il banco. Olginate accusa il colpo e prova a rifugiarsi nel fallo sistematico: una tattica che non porta risultati, perchè i Raggisolaris vedono a un passo la quarta vittoria consecutiva e non se la lasciano sfuggire. Il punto esclamativo è di Brighi per il 76-66 che fa esplodere di gioia i tanti tifosi faentini presenti sugli spalti. Nel prossimo turno la Rekico ospiterà domenica 17 dicembre alle 18 l’Aurora Desio poi chiuderà il 2017 in casa della Pallacanestro Crema, sabato 23 dicembre alle 20.30.

Rispondi