Hops! al Podere la Berta tra territorio, passione e musica. Così la Romagna crea nuovi trend

Metti una sera in collina, con vista su quei panorami che ti fanno sentire felice per esserti trasferita in Romagna, anni fa. Ma non solo. Una di quelle serate in cui c’è l’atmosfera giusta, ottima musica nell’aria e birra artigianale a completare il quadro. E’ in questo scenario che il Podere La Berta (PLB) – cantina di Brisighella – ha organizzato il 23 settembre Hops!, festa della birra artigianale per raccontare la grafica tutta nuova delle etichette delle sue birre, in una serata in collaborazione con l’Hana-bi di Marina di Ravenna.

 

Birra artigianale sulle colline

Chi l’ha detto che in collina si degustano solo vini? Quella tra PLB e Hana-bi/Bronson è una combo ben riuscita, che ricorda un po’ quei sailing & tasting (degustazioni in barca) alla californiana, anche se in questa occasione i piedi erano ben piantati sulla terra, quella delle colline di Brisighella. Proprio quelle terre che sono state d’ispirazione nella scelta dei colori delle etichette. A ricordare il mare c’era però l’Hana-bi, lo stabilimento balneare di Marina di Ravenna, meta estiva e punto di riferimento (insieme al locale invernale, il Bronson di Madonna dell’Albero) per chi ama la musica indie rigorosamente live, e che ospita ogni anno band provenienti da tutto il mondo. A Brisighella si è salpati per un viaggio fatto di musica e sapori, quelli di malto e luppolo, che hanno reso unica la scoperta della storia che sta dietro alle nuovissime grafiche.

 

Nuove etichette in omaggio al territorio e alla passione per il rugby

Etichette emblema del territorio e della passione per il rugby di Giovanni Poggiali di Poderi La Berta, che è anche presidente del Rugby Romagna. Sfumature grigie e marroni come quelle dell’argilla ma anche del fango di cui sono ricoperti giocatori di rugby a fine partita. Etichette che ricordano la manualità e la gestualità tipica degli abitanti del territorio, del fare a mano, dell’essere artigiano. Immagini evocative del mondo del rugby, fatto di schemi, di mischie al centro del campo e di terzo tempo. Quello del 23 settembre al Podere La Berta è stato “un vero e proprio kick-off, inteso come calcio d’inizio, quello del rugby” come spiega Nicole Poggi, esperta di rebranding, che ha lavorato con Podere La Berta per sviluppare questo progetto. Un kick-off inteso anche come la voglia di stare insieme e condividere i risultati di questa ricerca con quello che è il suo pubblico.

 

Fondamentale nella riuscita di questo progetto è stata la partnership tra Podere La Berta e l’Hana-bi/Bronson

che ha reso la serata un’occasione per dimostrare quanta creatività e voglia di fare c’è nelle realtà del territorio. “Una squadra affiatata e unita da valori comuni. L’Hana-bi ci ha affiancato per tutto l’anno ed è stato un partner molto importante. Ci accomuna la voglia di creare qualcosa di nuovo e il format Hops!, iniziato oggi in collina, si potrebbe diffondere anche fuori dal territorio”, spiega Nicole Poggi. Cosa unisce quindi due realtà come Podere La Berta e l’Hana-bi? Il saper guardare oltre, il saper valorizzare il territorio e creare sinergie. Un esempio virtuoso di quella Romagna che sa generare trend in tema di entertainment e lo fa con voce nuova e identitaria.

 

DJ-set e musica live completano la serata

Se a portare le birre ci ha pensato PLB, a portare la musica in collina è stato Chris Angiolini, direttore artistico di Hana-bi e Bronson. “Una bella partnership quella con Podere La Berta, che nasce dalla voglia di guardare chi lavora bene sul territorio e crea contenuti che funzionano”, spiega Angiolini. “Questa potrebbe diventare la puntata 0 del format Hops!, con una serie di happening e collaborazioni tra Bronson/PLB, per promuovere la cultura dello star bene: musica, cibo, birra, vino”, conclude. Un racconto fatto di sapori e suoni che passa da Davide e Marco – creatori e perfetti cantastorie delle ricette delle birre protagoniste – alla  musica di ToffoloMuzik DJ, passando per il live dei talentuosi Sunday Morning. Infine, il tocco retrò anni ’50-’60 del dj-set di Dente, cantautore indie che ha trasformato La Berta in una pista da ballo a cielo aperto. La Romagna che crea trend e vibrazioni positive, era lì.

Stefania Federico

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi