Dal 25 al 27 marzo la mostra “Gli occhi della Luna” di Giulia Pasa Frascari a Brisighella

Dal 25 al 27 marzo 2022 al Complesso dell’OsservanzaGli occhi della Luna“, la mostra personale di Giulia Pasa Frascari, nell’ambito di “Sorelle Festival” 2022.

“Gli occhi della Luna”

“Gli Occhi della Luna” è la mostra personale dell’artista Giulia Pasa Frascari (Molinella, 1992), evento satellite della terza edizione di Sorelle Festival, un’iniziativa volta a celebrare la figura femminile e sensibilizzare su importanti temi di attualità tramite l’arte e la cultura. All’interno dello spazio del Complesso dell’Osservanza, l’artista esplora la figura femminile attraverso i ritratti, approfondendo le caratteristiche più intime e nascoste legate al mito di Artemide. Il progetto, a cura dell’Associazione SPINE PRODUZIONE, fa parte della terza edizione di “Sorelle Festival”, un format dell’Associazione Culturale Fatti D’arte in collaborazione con SOS Donna, Fiori d’acciaio, Aula21, Latte Project, Spine Produzione.

Orari di apertura

La mostra rimarrà visitabile fino al 27 marzo 2022 negli spazi dell’ex Convento dell’Osservanza, ingresso da via Masironi n° 3, Brisighella. Orari di apertura della mostra: 17.30-21.30.

● Venerdì 25 marzo ore 18.30 inaugurazione con collaborazione di STRYX – Brisighella
● Sabato 26 marzo ore 18 – 21 apertura della mostra;
● Domenica 27 marzo ore 11.30 – Finissage della mostra, con un dibattito che vedrà protagoniste le figure femminili che hanno reso iconica questa edizione di “Sorelle Festival”, tramite il dialogo e spunti di riflessione letterari e poetici.

Il tema della terza edizione di “Sorelle Festival”

“Siamo tutte Artemide”: è questo il tema su cui pone l’attenzione la terza edizione di “Sorelle Festival”. Dea della caccia, degli animali selvatici e della foresta, rappresentata anche come la personificazione della luna crescente, è la figura da cui comincia la ricerca della rappresentazione dell’indipendenza femminile. Gli “Occhi della Luna” sono gli occhi di Artemide; attraverso essi si accede ad un mondo più riflessivo, che fluisce e scorre, uno specchio intimo dell’interiorità umana.  I lavori di Giulia Pasa Frascari accompagnano lo spettatore, come spiriti guida, in questo viaggio che spazia nelle mille forme dell’anima; un’anima che cerca di esprimersi e di essere energia libera. Tristezza, nostalgia, rabbia, autodeterminazione: questi i protagonisti espressi dall’artista, che all’interno delle sue opere colpiscono l’occhio di chi guarda, anche attraverso riferimenti a creature fantastiche, mitologiche e animali.

Chi è Giulia Pasa Frascari

Giulia Pasa Frascari è un’artista ventinovenne di Molinella, in provincia di Bologna. Disegna tutto ciò che pensa e vede nella sua quotidianità. Il suo tratto deciso e incisivo ruba l’attenzione di chi non si ferma mai al primo sguardo. Lavora in ambito illustrativo e spazia dalla pittura, alla tattoo art fino alla street art. Lavora generalmente su grandi superfici e ha un’estetica tendente al pop molto colorata, le sue opere sono caratterizzate da un uso ricorrente del ritratto e della rappresentazione di figure dall’aspetto femminile.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.