Elezioni 2018: a Faenza vince il Centrosinistra, ma è boom di Lega e M5S

Il Centrodestra avanza nelle campagne, il Movimento 5 Stelle per la prima volta arriva in testa in tre seggi faentini, il Pd arriva oltre il 30% in meno della metà dei 57 seggi. Sono questi alcune delle considerazioni che arrivano dall’analisi dei dati del voto del 4 marzo a Faenza, dove alla Camera si sono espressi i 34.751 cittadini (79,31% degli aventi diritto) che si sono recati nelle 57 sezioni del Comune.

Per quanto riguarda i voti espressi alla Camera dei Deputati (considerando quindi anche gli under 25), il Centrosinistra è ancora avanti (33,96%) ma complessivamente il Partito Democratico a Faenza scende per la prima volta sotto il 30%, arrivando al 28,20%. Il Movimento 5 Stelle sale al 25%, mentre la Lega passa da poco più del 2% del 2013 al 18,50% di oggi, e con Forza Italia (8,94%), Fratelli d’Italia (3,26%) e Udc (0,61%) il Centrodestra arriva al 31,31%. Ma può interessante analizzare come i voti per le forze politiche sono distribuiti all’interno del Comune.

Le sezioni del Comune di Faenza (città) colorate in base alla forza politica che ha ottenuto più preferenze. Elaborazione: Buon senso Faenza.

Centrosinistra primo, ma il Pd in grande affanno

Il Pd sfonda il 30% in 20 sezioni su 56, meno della metà. La percentuale più alta di preferenze viene ottenuta nel seggio 25 (Borgo, dalle parti di via Ballanti Graziani e via Marri), dove si raggiunge il 35,83%, pari a 234 voti, mentre il calo più ridotto, pari rispettivamente al -5% e -13% rispetto al 2013, si concentra nelle sezioni 49 (Orto Bertoni) e 50 (via Firenze e bocche dei Canali). Al contrario, il Pd perde quasi metà dei propri consensi – fra il 40 e il 50% – in numerose sezioni in zone “popolari” di Faenza: Granarolo (sez. 45), zona di via della Croce (22), Borgo in zona via Carchidio-via Pellico (30), Pieve Ponte e zona industriale via Risorgimento (53), via Piero della Francesca (55). Complessivamente il calo più forte si registra nelle 6 sezioni del Forese est (-37% fra Reda, Basiago, Cosina, Pieve Cesato) e nelle 7sezioni del Borgo (-34%).

Complessivamente il Partito Democratico ha ottenuto 9.221 voti, in linea con quanto ottenuto al primo turno nel 2015 da Giovanni Malpezzi, rappresentante del Pd (all’epoca furono 9.144, anche se la partecipazione complessiva raggiunse solo il 59%), ma in netto calo rispetto alle precedenti politiche ed europee.

Elaborazione: Buon Senso Faenza.

Il Movimento 5 Stelle forte in Borgo e nel Centro Nord

Gli 8.223 voti ottenuti a queste elezioni politiche consentono al Movimento 5 Stelle di ottenere il primato in tre seggi (situazione mai verificatisi finora a Faenza): due dell’area di S. Marco (via Filanda Nuova e borgo San Rocco) e uno in Borgo Durbecco (sezione 30). Il Borgo e il Centro Nord si confermano le zone di forza del partito di Luigi Di Maio, aree dove già il Movimento si era distinto nelle precedenti Comunali. Oltre a via Filanda Nuova, i Cinque Stelle riescono a sfondare il muro del 30% in altri cinque seggi (24, 25, 27, 36, 37), tutti ubicati nelle proprie zone di forza. Risultati che quasi doppiano quelli ottenuti alle amministrative di tre anni fa, dove i 5 Stelle arrivarono poco sopra il 14%.

Il Centrodestra conquista il forese grazie al traino leghista

Viene confermata la tradizione favorevole alla Lega e al Centrodestra nelle campagne faentine: la candidata all’uninominale Andrea Cintorino batte nettamente Marco di Maio del Pd nelle sezioni 53 (Pieve Ponte, +13% di vantaggio), 38 (Sant’Andrea, +9%), 52 (Celle, +9%), 40 (Cosina, +6%). Il centrodestra risulta invece meno competitivo nelle sezioni 47 (Peep Cappuccini), 13 (via Trieste-via Zambrini) e 25 (via Ballanti-Graziani), dove viene distanziato dal centrosinistra di più di 10 punti.

La Lega ottiene la punta massima al seggio 41 (zona di Reda del già candidato sindaco Gabriele Padovani), dove conquista con 180 voti il 26.95% (alle Comunali 2015 ottenne quasi il 18%, ossia quasi 9 punti percentuali in meno) e in 17 seggi arriva oltre al 20%, perlopiù concentrati nelle frazioni rurali del Comune. Forza Italia ottiene una percentuale superiore al 15% solo al seggio 19 (via Naviglio), dove conquista il 16,48% sopravanzando in questo caso la Lega ferma al 13%, e in genere il partito di Berlusconi supera il 10% nel complesso delle 10 sezioni del centro storico.

Elezioni 2018 Faenza: tutte le sezioni
Le sezioni del Comune di Faenza colorate in base alla forza politica che ha ottenuto più preferenze. Elaborazione: Buon senso Faenza.

Andrea Piazza e Samuele Marchi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.