Cre estivi: attivato il bando di sostegno per le famiglie, contributi fino a 336 euro

Pubblicato venerdì 19 giugno sul sito web istituzionale dell’Unione della Romagna Faentina il bando rivolto alle famiglie per la richiesta dei voucher nell’ambito del progetto regionale Conciliazione Vita-Lavoro. Il progetto, finanziato con le risorse del Fondo Sociale Europeo, ha lo scopo di sostenere economicamente le famiglie con bambine/i e ragazze/i nella fascia di età compresa tra i 3 e i 13 anni (nati dal 2007 al 2017) per la partecipazione ai centri estivi, attraverso l’abbattimento delle rette di frequenza. «Abbiamo aderito con convinzione a questo progetto sin dal suo primo anno di realizzazione nel 2018 – spiega il presidente dell’Unione Giovanni Malpezzi – sia per sostenere le famiglie nell’accesso a servizi che favoriscono la conciliazione vita-lavoro nel periodo estivo, sia per offrire opportunità di socializzazione, apprendimento e creatività, così preziose particolarmente in questa fase».

I contributi regionali per aiutare le famiglie

Il contributo per bambino è determinato come copertura del costo di frequenza, pari a 84 euro settimanale per un massimo di quattro settimane di partecipazione ai servizi/centri estivi. Il contributo massimo erogabile sarà perciò pari a 336 euro e non potrà in alcun modo essere superiore al costo effettivamente sostenuto. Per l’estate 2020, sono possibili altre due opportunità: un contributo riconosciuto alla singola famiglia pari a 336 euro a bambino, per la frequenza di tre settimane, nel caso in cui il costo settimanale sia uguale o superiore a 112 euro, oppure superiore a tre settimane, nel caso in cui il cui costo settimanale sia inferiore a 112 euro (coprendo quindi un numero superiore di settimane o porzioni di settimane, fino a un massimo ammissibile pari a 336 euro).

Come partecipare al bando della Romagna Faentina

I destinatari sono famiglie con valore di attestazione Isee valido per prestazioni agevolate rivolte a minorenni non superiore a 28mila euro (saranno considerate valide anche le attestazioni Isee rilasciate nel corso dell’anno 2019), residenti nei Comuni dell’Unione, con bambini frequentanti un centro estivo tra quelli contenuti nell’elenco approvato dall’Unione, pubblicato all’Albo pretorio online dell’Unione e sul sito dell’Unione della Romagna faentina. Sul sito è inoltre scaricabile il modulo di presentazione della domanda e le modalità di inoltro.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.