Scuolaparlante: uno spazio per futuri insegnanti. Il primo appuntamento il 7 aprile

Come sarà la scuola di domani? E come saranno i suoi insegnanti? Un gruppo di giovani studenti e studentesse universitari supportato da docenti del Liceo Torricelli Ballardini di Faenza ha ideato Scuolaparlante, un percorso di formazione e dialogo rivolto ad aspiranti insegnanti, insegnanti d’esperienza e chiunque abbia a cuore i grandi temi dell’educazione. Cinque appuntamenti che si svolgeranno tra aprile e ottobre del 2022 nell’Auditorium di via Santa Maria dell’Angelo 1, nei quali il gruppo dialogherà con esperti di questioni legate al mondo della scuola, dalla relazione educativa al complesso tema della valutazione. Tra gli ospiti anche lo scrittore e insegnante Eraldo Affinati. 

I temi trattati

L’obiettivo di scuolaparlante è quello di aprire uno spazio di dibattito e confronto sulle tematiche educative che caratterizzano la scuola di oggi e di domani cercando di accrescere la consapevolezza di chi si occupa di educazione e di chi ha intenzione di farlo. Non si tratta quindi di un ciclo di conferenze bensì di dialoghi che affronteranno vari temi: ci si misurerà con il confronto tra sapere umanistico e scientifico, si parlerà di empatia, di Invalsi e valutazione, di relazione tra insegnante e alunno.

Il calendario: il 7 aprile il primo incontro

Il calendario degli incontri dell’a.s. 2021-22

Sede degli appuntamenti sarà l’Auditorium di via Santa Maria dell’Angelo 1. Si inizia giovedì 7 aprile alle 20.30 con “Il sapere scientifico e il sapere umanistico dialogano a scuola?” con Filippo Piccinini, ricercatore e docente dell’Università di Bologna e Luigi Neri, docente ed ex dirigente scolastico del Liceo Torricelli Ballardini. Un secondo appuntamento sarà invece dedicato al tema “Invalsi e la valutazione nella scuola”, martedì 10 maggio alle 20.30. Ospiti di questo secondo incontro Paola Falconi, dirigente scolastica del Liceo Torricelli-Ballardini e Mario Trombino, docente e direttore editoriale.

Il calendario degli incontri dell’a.s. 2022-23

Gli appuntamenti continueranno anche a settembre nel prossimo anno scolastico. Le date verranno comunicate dopo l’estate. Si parlerà di “Empatia: il banco e la cattedra sono fatti della stessa materia”, con Cristiana Bacchilega del Centro delle Famiglie dell’Unione della Romagna faentina e il pedagogista Daniele Novara. Infine si chiuderà con l’incontro “La relazione tra prof e alunni: un filo che unisce o una corda che si spezza?” con l’insegnante e scrittore Eraldo Affinati.

Uno spazio di dialogo per una scuola che cambia

Scuolaparlante curerà gli incontri proponendo e incoraggiando il dibattito nel pubblico e soprattutto tra futuri insegnanti e studenti. Questo gruppo crede infatti profondamente che solo attraverso la discussione, la condivisione di nuove proposte e idee sia possibile incoraggiare quel cambiamento che la scuola stessa chiede riscoprendo la centralità della relazione educativa e della cultura, etimologicamente intesa come un germogliare di conoscenze e non una mera acquisizione di nozioni. Cambiamento che quindi avviene non distruggendo il “vecchio” bensì costruendo il “nuovo” partendo da un’analisi guidata dal senso critico di quanto si è consolidato negli anni con la cura e l’attenzione di custodirne la parte migliore.

Informazioni

Gli incontri sono aperti al pubblico, fino a esaurimento posti. Per altre informazioni: scuolaparlante@gmail.com,
Fb: scuolaparlante.Qui il volantino con gli appuntamenti: scuolaparlante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.