Muore il faentino Luigi Miserocchi, responsabile Fai Cisl Ravenna

Scompare venerdì 9 febbraio 2018 a causa di un improvviso arresto cardiaco a 56 anni il faentino Luigi Miserocchi, responsabile del settore agroalimentare Fai Cisl per la provincia di Ravenna. Luigi Miserocchi è stato colpito da un attacco cardiaco pochi giorni dopo un intervento programmato subito al cuore. Le esequie si terranno lunedì 12 febbraio alle ore 11.30 nella chiesa dell’Osservanza di Faenza. (via Guglielmo Marconi, 34). Nato il 26 aprile 1961, laureato in lingue e letterature straniere, ha iniziato la sua esperienza nel sindacato Cisl nei primi anni ’90 in qualità di operatore intercategoriale nei settori alimentare e edile nel territorio di Faenza.

Il cordoglio della Cisl per la scomparsa di Luigi Miserocchi

A poche ore dalla scomparsa, Cisl Ravenna ha espresso in un comunicato il proprio lutto. «Ci mancherà la sua presenza – recita la nota – discreta e assidua, ci mancherà la sua umanità e la sua disponibilità verso le persone in difficoltà e verso i più bisognosi. La Cisl perde un amico e un collaboratore prezioso». Un cammino all’interno del sindacato iniziato oltre vent’anni fa. Nel 1995 Luigi Miserocchi è stato eletto segretario generale della Fat Cisl, categoria degli alimentaristi per la provincia di Ravenna. Successivamente, dal 1999 al 2010, ha ricoperto il ruolo di componente della segreteria confederale della Cisl con la responsabilità del territorio faentino per poi tornare definitivamente alla Fai Cisl inizialmente in abito provinciale e dal 2013 nella segreteria romagnola della medesima categoria. Esperto contrattualista, oltre ad essere un importante riferimento per i lavoratori del settore, era molto stimato anche dalle controparti imprenditoriali e dalle aziende che in questi giorni non hanno fatto mancare numerosi messaggi di cordoglio e dolore.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.