“Insieme facciamo cultura”: un crowdfunding de La Bcc per il settore artistico romagnolo

La Bcc ravennate, forlivese e imolese insieme a Ginger Crowdfunding propone una nuova call: “Insieme facciamo cultura”. La proposta nasce per sostenere con un crowdfunding tutti gli operatori del settore culturale e artistico del territorio romagnolo, come per esempio musei, teatri e imprese creative e culturali.

“Insieme facciamo cultura”

Il progetto permette di partecipare a una selezione presentando un progetto e ricevere così attraverso una raccolta fondi online un cofinanziamento de La Bcc. “Insieme facciamo cultura” nasce infatti per sostenere attraverso il crowdfunding tutte le realtà, pubbliche e private, profit e non profit, che vogliano realizzare un progetto in cui arte e cultura sono i protagonisti.

Come partecipare

Il primo passo per partecipare è iscriversi all’incontro informativo che si terrà online lunedì 14 marzo alle 16:30 per scoprire insieme le opportunità del crowdfunding, le modalità di partecipazione, la tipologia di progetti ricercati e le forme di contributo offerte dalla banca. L’evento è gratuito e aperto a tutti, ma è necessaria l’iscrizione. In seguito entro il 31 marzo e si potranno presentare i progetti. Tutte le realtà che avranno accesso alla fase finale potranno partecipare ad un corso intensivo di formazione al crowdfunding per gli operatori del settore culturale, sviluppato appositamente da Ginger Crowdfunding. Al termine della formazione sarò possibile inviare la bozza della propria campagna di crowdfunding e pubblicare il progetto su Ideaginger.it per accenderlo con il supporto della banca. Infatti, La Bcc sosterrà la raccolta fondi online con un contributo economico fino a un massimo di 2mila euro. Inoltre si potranno ricevere altre forme di supporto, come un percorso one-to-one rafforzato da parte di un campaign manager di Ginger o una promozione della propria campagna sui canali dedicati.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.