Referendum, l’Italia dice No. In Emilia-Romagna vince il Sì al 50,39%

Si è conclusa con una netta affermazione del No il referendum costituzionale del 4 dicembre in Italia. L’Emilia-Romagna è una delle tre regioni italiane ad essersi espressa in controtendenza a favore della riforma promossa dal governo Renzi con il “Sì” indicato dal 50,39% della popolazione contro il 49,61% dei “No”. Positiva l’affluenza alle urne: ha votato il 75,93% degli aventi diritto (2.526.230 cittadini): un dato certamente superiore alla media nazionale che – pur positiva – si ferma al 68,48%.

Fonte: Ministero dell'Interno
Fonte: Ministero dell’Interno

Referendum: in Emilia-Romagna 5 provincie per il Sì e 4 per il No

Una Regione comunque spaccata: cinque provincie a favore del Sì, quattro per il No. A favore della riforma costituzionale si sono espresse – in ordine di percentuale – Modena (Sì 53,06% No 46,94%), Ravenna (Sì 52,82% No 47,18%), il capoluogo Bologna (Sì 52,30% No 47,70%) Forlì-Cesena (Sì 51,88% No 48,12%) e Reggio Emilia (Sì 51,71% No 48,29%). A spingere per la bocciatura sono state invece Piacenza – in maniera molto forte – (Sì 42,60% No 57,40%Ferrara (Sì 46.46% No 53,54%) Rimini (Sì 46,71% No 53,29%) Parma (Sì 47,37% No 52,63%).

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *