La Toro Rosso centra il 4° posto con Gasly in Bahrain

Non solo Ferrari: l’Italia, e in particolare Faenza, festeggia anche lo straordinario 4° posto al Gran Premio del Bahrain, ottenuto da Pierre Gasly, pilota della scuderia Toro Rosso che ha sede proprio nella città manfreda. Dopo lo sfortunato ritiro della prima gara, il giovani pilota, divenuto ufficiale proprio nella stagione 2018 non trattiene tutta la sua felicità.

Pierre Gasly: “Una giornata incredibile!”

«Incredibile, che giornata incredibile! La seconda gara della stagione con la Toro Rosso e la Honda…e tagliamo il traguardo in quarta posizione!» dichiara il 22enne francese a fine gara «È semplicemente fantastico, sono così felice! Un ringraziamento enorme a tutto il team, perché la macchina è stata fantastica! Ho battagliato con Magnussen e il ritmo è stato davvero consistente. Sfortunatamente, ho visto che entrambe le Red Bull si sono dovute fermare e quando anche Raikkonen si è ritirato, la squadra mi ha detto che avevamo l’occasione di finire in P4: così ho dato tutto, fino alla fine. La macchina è stata grandiosa fin dall’inizio di questo fine settimana, oggi ho potuto spingere a fondo e il ritmo è stato ottimo, perché sono riuscito a staccare le Haas».

Toro Rosso: i miglioramenti rispetto a Melbourne merito di un nuovo pacchetto aerodinamico

«La quarta posizione è un risultato fantastico per la Honda e per la Toro Rosso – ha dichiarato Franz Tost, Team Principal della Toro Rosso – Siamo arrivati in Bahrain con un nuovo pacchetto aerodinamico e altre modifiche da parte della Honda. All’inizio, queste novità sono state montate sulla vettura di Pierre e abbiamo notato che le prestazioni erano migliorate rispetto a Melbourne. Per tutto il venerdì, le nostre vetture hanno girato con due differenti configurazioni: Pierre con le nuove specifiche, mentre Brendon (ndr. 13° posto) con le versioni precedenti: ma dopo alcuni run, ci siamo resi conto che gli aggiornamenti funzionavano come previsto. Arrivare quarti alla seconda gara dell’anno è davvero un segnale positivo da parte della Honda e della Red Bull Toro Rosso. Sono abbastanza fiducioso di avere tutto ciò di cui necessitiamo per mantenere questo livello di prestazioni: forse non per finire sempre quarti – perché, non dobbiamo dimenticarlo, Verstappen e Ricciardo non hanno terminato la gara – ma sono comunque convinto che i punti siano un obiettivo possibile in tutte le gare”

Festa con la squadra e poi con la testa sul prossimo Gran Premio di Shanghai

«Ho bisogno di un po’ di tempo per metabolizzare tutto, ma certamente con la squadra ci divertiremo stasera! L’inizio della corsa è stato buono: ho sorpassato Ricciardo alla prima curva, è stato grandioso. Poco dopo, quando Magnussen mi ha superato alla curva 1, sapevo che avrei dovuto sorpassarlo immediatamente perché altrimenti avrei perso tempo e sarebbe stato difficile raggiungerlo dopo. Una volta superato, sono riuscito a tenerlo dietro e a spingere, mentre cercavo di gestire le gomme, cosa che ci è riuscita abbastanza bene. Penso che il ritmo sia stato ottimo, sono semplicemente felicissimo». Conclude Gasly, che ora deve pensare alla prossima gara, come ricorda il direttore tecnico Honda, Toyoharu Tanabe: «Possiamo goderci questo momento per qualche ora, poi da domani dovremo concentrarci sul prossimo appuntamento, quello di Shanghai».

 

2 pensieri riguardo “La Toro Rosso centra il 4° posto con Gasly in Bahrain

  • 11 aprile 2018 in 9:55
    Permalink

    Sì ma questo è un copia incolla di dichiarazioni e basta, nessun commento, nessuna opinione. Che cosa fa il redattore?

    Risposta
    • 11 aprile 2018 in 11:30
      Permalink

      Gentile Filippo,
      grazie per il suo commento. Il nostro portale ha come obiettivo sia l’informazione che l’opinione. Il giornalismo è fatto da entrambe, ma sono due cose ben diverse che hanno valore anche distintamente. E’ quindi necessario “informare riguardo accadimenti e dichiarazioni degli attori della notizia” e, altre volte, “esporre l’opinione della redazione”. In questo caso, non essendo il nostro focus principale lo sport nazionale (come è invece per i colleghi della Gazzetta dello Sport o del Corriere dello Sport), abbiamo ritenuto opportuno “informare” in nostri lettori del bel risultato della casa automobilistica faentina, riportando le “opinioni” del pilota, del direttore tecnico Honda e del Team Principal Toro Rosso. Magari lei le aveva già lette, ma probabilmente non tutti potevano conoscerle. Riguardo il “copia-incolla” che ci critica, la informo che modificare le dichiarazioni rilasciate in via ufficiale da un ufficio stampa è reato (come sancisce l’articolo 656 del c.p), inoltre, se avesse letto attentamente tutte le molteplici dichiarazioni rilasciate nel weekend del GP del Bahrain, saprebbe che la nostra redazione ha speso tempo e risorse per scegliere solo quelle più influenti e utili a capire la notizia.

      Saluti,
      Francesco Ghini

      Risposta

Rispondi