Maria Callas a Faenza, la città di Bendandi

Sia Bendandi che Maria Callas furono due importanti figure di riferimento nel panorama culturale italiano; certo, in due ambiti diversi ma comunque accomunati da diversi elementi: il primo era un personaggio di spicco nell’ambito della scienza, la seconda era invece la regina della musica lirica dell’Italia dell’immediato dopoguerra. Nel 1923 -anno di nascita della Callas- Bendandi diventa una figura estremamente importante nell’individuazione e nella previsione dei terremoti, e questo lo annuncia a una conferenza stampa presso il Teatro “Sarti” di Faenza. A unire i due personaggi sarà il 22 aprile 2017 presso il Palazzo delle Esposizioni di Faenza l’inaugurazione della mostra dedicata a Maria Callas, promossa da vari enti tra cui Casa Bendandi (presieduta da Paola Lagorio).

Numerosi elementi a Faenza che ripercorrono la vita di Maria Callas

La mostra sulla “divina” prevede la presenza di diversi elementi, tra cui un totem digitale touch dove si potranno ascoltare i suoi brani più famosi nonchè ripercorrere le tappe più importanti della sua vita; saranno presenti inoltre cimeli e vestiti di scena e non appartenenti alla soprano, anche in occasione del 40esimo e 70esimo anniversario rispettivamente del suo debutto a Parigi e in Italia presso l’Arena di Verona.

Diversi eventi a Faenza a ricordare Maria Callas

Saranno tre poi gli eventi collaterali alla mostra, tra cui “La Divina in cucina” , che -grazie al prezioso aiuto dello “Zingarò” di Faenza- proporrà le sue ricette più amate (il 3 maggio), mentre rispettivamente il 6 e il 13 maggio Maria Callas verrà omaggiata dapprima dalla Soprano Wilma Vernocchi e poi dal gruppo Ciapa Cialdini, che suonerà brani popolari, risorgimentali e lirici.

Annalaura Matatia

Un pensiero riguardo “Maria Callas a Faenza, la città di Bendandi

  • 23 aprile 2017 in 15:52
    Permalink

    Personalmente credo sarebbe stato meglio un accostamento con Pia Tassinari, famosa lirica faentina contemporanea di Bendandi, piuttosto che con la Callas.

    Risposta

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.