Faventia, addio playoff: a Castelfidardo arriva l’8° ko di fila

La matematica condanna il Faventia. I manfredi, a secco di risultati utili dallo scorso 16 dicembre, perdono domenica 11 marzo 7-1 a Castelfidardo contro la capolista del girone e per la prima volta dopo due anni non andranno ai playoff. Le formidabili parate di Resta, il ritorno al gol di Lesce e la prestazione convincente di tutta la squadra nel secondo tempo non sono bastate al Faventia per evitare la sconfitta.

Sconfitta con la prima in classifica

Contro la prima della classe i manfredi iniziano bene e giocano una partita di spessore contenendo in maniera magistrale gli attacchi ripetuti di Nora e compagni. Tuttavia al 10’ la fortuna aiuta l’audace Tenax che trova il vantaggio con Cassisi, abile ad approfittare di un rimpallo fortuito. La rete che sblocca la partita blocca però il Faventia che subisce altri tre gol nel giro di 5 minuti. La reazione dei faentini si vede allora in contropiede, due minuti prima del fischio finale Ilie Barbieri viene atterrato dal portiere locale in uscita a valanga, l’arbitro fischia il calcio di punizione ed estrae il cartellino rosso. Neanche la superiorità numerica però aiuta i manfredi ad accorciare le distanze poiché la metà dei tiri effettuati da Borja Milan si spengono sul fondo e l’altra metà si infrangono tra le braccia del portiere di riserva.

Faventia 8° ko: la più lunga serie di sconfitte consecutive

Nella seconda frazione il Faventia spinge sull’acceleratore pressando a tutto campo e andando sistematicamente al tiro, e proprio grazie alla ritrovata grinta Lesce riesce ad accorciare le distanze con un gol capolavoro. La Tenax fatica a trovare il varco giusto e si chiude a riccio in difesa cercando di segnare in ripartenza. La superiorità degli avversari, che nel frattempo realizzano altre tre reti, non spaventa però i romagnoli, i quali infischiandosene del pesante passivo continuano insistentemente e orgogliosamente ad attaccare per onorare fino all’ultimo minuto l’impegno. L’ottava sconfitta consecutiva sancisce la serie negativa più lunga mai collezionata dal Faventia in 20 anni di storia e decreta matematicamente anche l’addio ai playoff, ai quali la squadra biancoazzurra aveva preso parte due volte nelle ultime due stagioni.

Tenax Castelfidardo – Faventia, il tabellino

Tenax Castelfidardo: Bellagamba, Carducci, Balzamo, Baiocchi, Di Iorio,
Nora, Piersimoni, Cassisi, Benigni, Corda Rugna, Serantoni, Anchini.
All. Alexandre Cafu

Faventia: Tronconi, Gatti, Barbieri S., Cavina A., Barbieri I., Lesce,
Bezzi, Caria, Borja Milan, Cavina M., Hassane, Resta. All. Massimiliano
Castellani

Marcatori: 10’pt Cassisi, 13’ e 14’pt Carducci, 16’ Serantoni, 7’st
Lesce, 8’st e 18’st Piersimoni, 13’st Nora.
Ammonito: Caria (F), Hassane (F), Lesce (F), Cavina M. (F), Nora (T).
Espulso: Bellagamba (T).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.