Wam! Festival 2021: un crowdfunding per la danza intergenerazionale

Tutto ciò che ha valore artistico ha anche valore sociale. La danza può diventare uno strumento in grado di cucire gli strappi intergenerazionali che la pandemia ha causato. E’ questo l’intento del Wam! Festival 2021 che lancia il crowdfunding “Anziano sarai tu!” per coinvolgere gli over 60 attraverso la danza in un percorso di 43 lezioni. Il progetto si estenderà poi agli adolescenti, altra categoria che ha sofferto molto in questi ultimi due anni e che è stata costretta ad allontanarsi dalle generazioni più anziane.

“Anziano sarai tu!”: un crowdfunding per 3mila euro

Un crowdfunding attivo per quaranta giorni a partire dal 24 giugno che ha l’obiettivo di raccogliere almeno 3mila euro per avviare “Anziano sarai tu!”, un progetto che coinvolga anche la terza età. Il primo obiettivo permette di poter avviare un corso per donne over 60 di 43 lezioni che si terranno a cadenza settimanale presso il Museo Internazionale delle Ceramiche da fine agosto di quest’anno per realizzare un video che verrà presentato nel corso del Wam! Festival di quest’anno. Un secondo obiettivo invece sarebbe quello di coinvolgere anche gli uomini e gli adolescenti nella partecipazione a laboratori intensivi nel 2022 per realizzare uno spettacolo, in forma da definire, da presentare al Wam! Festival del prossimo anno.

Ricucire lo strappo intergenerazionale con la socialità

L’obiettivo di questo progetto non è solo quello di ridare spazio e valore alla terza età ma anche quello di ricucire lo strappo che si è creato in questi due anni tra nonni e nipoti attraverso un laboratorio di danza intergenerazionale. Il corpo sarà lo strumento di riferimento principale, sede di memorie, gesti, segni. Verrà quindi proposto un lavoro di consapevolezza corporea e di benessere in grado di scavalcare e superare ogni tipo di stereotipo d’età o di genere. Saranno perciò coinvolte tre coreografe, Silvia Gribaudi, Laura Moro, Franca Zagatti, con esperienza su performance intergenerazionali che si occuperanno dei laboratori.

Wam! Festival 2021

“Contemporary mood performance”

Oltre al crowdfunding Wam! Festival, in collaborazione con l’Associazione Compagnia Barbarossa Danza organizza “Contemporary mood performance”, due seminari intensivi di danza contemporanea incentrati sullo studio del movimento, dell’improvvisazione e della composizione istantanea. Si tratta di una sei giorni in cui si allena il corpo con tutti gli elementi essenziali per l’improvvisazione e la composizione istantanea. Tutto questo si tiene in uno spazio aperto e prevederà due performance finali. I seminari si svolgono dal 24 al 27 giugno e dal 10 all’11 luglio a Faenza e sono condotti dai danzatori e insegnanti freelence di danza contemporanea Alessio Barbarossa e Valentino Porcu. Domenica 27 giugno alle 20 presso il Parco Bertozzi di via Campana e domenica 11 luglio presso il Parco Bucci si terranno le performance finali davanti al pubblico.

L’arte contemporanea nella quotidianità

L’obiettivo di Wam! Festival è sempre stato “dimostrare che l’arte contemporanea è pratica della quotidianità, non qualcosa di astratto; i linguaggi artistici servono per migliorare la quotidianità, non sono solo materiale per i dibattiti tra i critici” ha ricordato il sindaco Massimo Isola, “Un importante obiettivo è infatti proprio quello di riavvicinare quelle le distanze che si sono create tra generazioni”. D’accordo anche l’assessore al welfare Davide Agresti che definisce il progetto “Anziano sarai tu!” una ” provocazione gentile che coglie un aspetto cruciale: l’allentamento del rapporto tra adolescenti e over 60. Aprire spazi di incontro è un’esigenza primaria di questa ripartenza. Sono necessarie nuove modalità di socialità e per questo la danza è particolarmente preziosa e rende possibile il welfare di comunità”. 

Info sul progetto e su come partecipare

Per maggiori informazioni sul progetto e per conoscere le modalità di partecipazione è possibile scrivere una mail all’indirizzo infowamfestival@gmail.com oppure visitare il sito www.wamfestival.com oppure la pagina facebook di Wam! Festival.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.