Sette spettacoli all’aperto: al via dall’11 luglio la stagione estiva del Teatro Due Mondi

Tra le tante ripartenze di questo periodo anche quella del Teatro Due Mondi. L’associazione ha presentato un calendario con sette appuntamenti nel cortile della Casa del Teatro che avranno inizio domenica 11 luglio. Una rassegna di spettacoli all’aperto dal titolo “Teatro al verde 2021” riscoprendo quello che già la scorsa estate si era sperimentato. A causa delle restrizioni e delle misure anti-contagio è stato necessario inserire la prenotazione obbligatoria e l’acquisto di un biglietto al costo limitato di due euro. Tra gli eventi anche una prima nazionale, il 30 luglio, dello spettacolo Rossini Flambè realizzato dal Teatro Due Mondi. 

Teatro al verde 2021: sette appuntamenti

Domenica 11 luglio alle 5.30 “Apriamo le danze. Aurora di Kathakali”

Il calendario degli appuntamenti si apre con un saluto al Sole alle 5.30 di domenica 11 luglio. Un ritrovo mattutino che fa riferimento alla storia di Parashurama, guerriero saggio devoto di Shiva ce si sveglia a causa di un forte boato provocato da Rama venuto per spezzare l’arco di Shiva e prendere per sposa la figlia del Re Janaka. Parashurama si fa trascinare dalla rabbia e dovrà imparare che non bisogna fermarsi alle apparenze.

Martedì 13 luglio alle 21.30 “Romeo e Giulietta- l’amore è saltimbanco”

Uno spettacolo del gruppo Stivalaccio Teatro ambientato nella Venezia del 1574: subbuglio per la permanenza di Enrico III di Valois presso la Serenissima. Il Doge incarica due saltimbanchi di dare spettacolo mettendo in scena la celebre storia d’amore di Giulietta e Romeo. Hanno due ore di tempo per trovare la giusta Giulietta e provare lo spettacolo. Troveranno una procace poetessa e “honorata cortigiana” della Repubblica che insieme a loro metterà in scena una “prova aperta” alla maniera dei comici di “Sogno di una notte di mezza estate”.

Venerdì 16 luglio alle 19.30 “Yakouba e il leone”

Silvia Scotti propone uno spettacolo per ragazzi che narra la storia di iniziazione di Yakouba, un ragazzo di un villaggio Masai. Per diventare un guerriero deve superare la prova che il clan degli anziani gli affida: cercare un leone e lottare con lui. “Non saranno nè lancia nè sassi a renderti più forte del leone, sarà il tuo coraggio a fare la differenza” gli svelerà il nonno. Nel buio della foresta il ragazzo incontrerà un feroce leone e dovrà scegliere se lottare con lui oppure accettare il patto di alleanza che l’animale gli propone.

Venerdì 23 luglio alle 21.30 “Fat Jazz dalle poesie e dai racconti di Giovanni Nadiani”

In collaborazione con la Bottega Bertaccini Denis Campitelli metterà in scena poesie e racconti di Giovanni Nadiani. Storie brevi ambientate nella Romagna di ieri e di oggi interpretate come un assolo jazz in italiano e in dialetto. Romagnoli di mezza età spaesati in un presente in cui si parla ango-italiano. Un mondo illuso da luccicanti promesse di felicità, immerso in un abbandono sconsolato mostra il racconto del poeta dell’oralità Nadiani di una contemporaneità sofferente descritta con ironia amara.

 

 

Venerdì 30 luglio alle 21.30 “Rossini Flambè. Opera buffa in cucina”

Andrà in scena il 30 luglio alle 21.30 la prima nazionale di uno spettacolo realizzato dal Teatro Due Mondi: Rossini Flambè. Opera buffa in cucina. Uno spettacolo adatto a grandi e piccoli che racconta l’Italia attraverso la sua cultura popolare di suoni e sapori coniugando la cucina, luogo di convivialità, con il teatro, spazio di condivisione di storie ed emozioni. Partendo dalla sonorità dell’opera buffa, Antonella Talamonti, collaboratrice storica di Giovanna Marini, ha composto arrangiamenti originali che si alternano alle Ouverture rossiniane più famose e che raccontano di passioni e contrasti in cucina.

Giovedì 12 agosto alle 21.30 “Soldato mulo va alla guerra”

Durante la Grande Guerra accanto agli uomini ha combattuto anche un esercito di animali. Lo spettacolo della compagnia Teatro degli Acerbi racconta la storia di  Giuseppe Zabert, classe 1897, figlio di contadini che parte per la guerra. A lui verrà chiesto di combattere e obbedire proprio come un mulo e profittare della morte dei compagni proprio come un topo.

Domenica 29 agosto alle 21.30

Chiude la rassegna estiva uno spettacolo che prende ispirazione dal sistema di ammissione ai colloqui periodici con i detenuti presso il carcere napoletano di Poggioreale. Tre donne attendono l’incontro con i propri parenti. Lo spettacolo del collettivo lunAzione, vincitore del Premio Scenario Periferie 2019, racconta quindi una reclusione che viene condivisa all’esterno dai condannati e dalle tre donne che se ne fanno carico fino a coincidere con la stessa esistenza dei personaggi: i ruoli maschili si sovrappongono alle vite di ciascuna, ripercuotendosi fisicamente sul corpo, sui comportamenti e sulla psiche. La detenzione diventa quindi una fatalità vicina che deturpa l’animo di chi resta.

teatro due mondi dubai

Un’estate policentrica: dal centro alle periferie

Quella del 2021 è un’estate piena di appuntamenti culturali che animeranno il centro fino a settembre. “E’ necessario però non dimenticare anche i piccoli spazi e le periferie cittadine” sottolinea  il direttore artistico del Teatro Due Mondi Alberto Grilli. Punto questo che anche l’amministrazione comunale tiene presente pensando a “un’estate policentrica che porti gli operatori culturali a cogliere la sfida della ricostruzione di un pubblico nuovo che sappia vincere la sfida tra lo spettacolo dal vivo e quello in streaming e che sappia dare orientamento di fronte al clima di grande incertezza che è ancora presente” spiega il sindaco Massimo Isola. Lavorare sulle periferie attraverso attraverso la cultura e una gestione policentrica degli eventi tuttavia non basta: “è necessario anche moltiplicare gli agenti sociali per intercettare tutte le criticità emerse in questi due anni di pandemia e soprattutto rispondere al divario più grande che si è creato che è quello generato dalla solitudine” ha sottolineato l’assessore al Welfare Davide Agresti.

Info e prenotazioni

E’ necessario quest’anno prenotare il proprio posto sul sito www.teatroduemondi.it/appuntamenti oppure telefonando al numero 0546 622999 oppure telefonando il giorno dello spettacolo al numero 331 1211765. Il biglietto ha un costo di due euro. Per altre informazioni è possibile scrivere a info@teatroduemondi.it oppure visitare il sito www.teatroduemondi.it

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.