La startup faentina Postrivoro “a cena” con Airbnb a San Francisco

Dalla provincia romagnola alla West Coast, nel segno di food & design. Questa è la nuova avventura di Postrivoro, startup incubata al Contamination Lab di Faenza che promuove un evento itinerante dedicato ai giovani talenti della cucina internazionale. Da Faenza, il team si sposterà a San Francisco per un progetto speciale organizzato in collaborazione con Airbnb, il colosso della ricerca di alloggio nel mondo, e Kitchen Table Advisors, il movimento per l’agricoltura e il cibo sostenibile. Il 7 novembre 2016 daranno vita a una cena speciale con l’aiuto di Semi Hakim, giovane chef turco che ora gira il mondo da consulente, e August Lill, cuoco di origine svedese che ha scelto di fare di Parigi la sua casa e aprirà il proprio ristorante nel 2017.

Il 7 novembre la cena: allestimenti di Andrea Montesi

La cena si svolgerà nella sede di Airbnb a San Francisco nel quartiere SoMa e l’allestimento sarà curato dall’architetto Andrea Montesi dello studio Bartoletti&Cicognani di Faenza. «Il 3 novembre avremo anche l’opportunità di presentare Postrivoro alla cena di gala per l’inizio delle attività di Re-Think Food 2016, la conferenza internazionale sul futuro del cibo organizzata da Google Food Lab, MIT e Culinary Institute of America – commenta Simone Ravaioli, project manager dell’iniziativa – Per l’occasione stiamo studiando alcune sorprese da inserire nel menù. Ma il nostro obiettivo è e rimane quello di raccontare nuove ed entusiasmanti storie su quello che è il mondo della cucina internazionale grazie alla nostra rete. In quattro anni abbiamo fatto entrare nella nostra famiglia alcuni dei più innovativi talenti nell’ambito enogastronomico internazionale e vogliamo andare avanti portando il nostro messaggio di condivisione fuori dagli schemi e orientato alla creatività più sfrontata».

Sulla tavola piatti in ceramica di Faenza

Dal 2 novembre le attività si potranno seguire live sugli account Facebook e Twitter grazie anche alla collaborazione con i videomaker e fotografi di CINEFood che accompagneranno lo staff di Postrivoro. Attorno alla tavola imbandita ci saranno 25 posti a sedere. battuti all’asta per beneficenza il 22 settembre scorso, e il menù con abbinamento vini racconteràin particolare la Romagna con una serie di piatti in ceramica di Faenza realizzati per l’occasione dall’Ente Ceramica di Faenza. I vini parleranno di Sicilia e saranno abbinati da Thomas Schuster e Massimo Ruffino dei Custodi delle Vigne dell’Etna con la collaborazione di Jeff Vejr, vignaiolo dell’Oregon e sommelier di Holdfast dining. Non mancheranno le sorprese come le ricette esclusive di gelato sviluppate dalla Carpigiani Gelato University e l’aperitivo speciale sarà curato da Campari Usa.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con La Fenice Catering & Banqueting, Azienda Agricola Bonfanti, IF- Imola Faenza Tourism Company, Contamination Lab Faenza.

Rispondi