Start Cup Emilia-Romagna, tra le tappe c’è anche Faenza

Farà tappa anche a Faenza, il 12 aprile 2017, la competition regionale rivolta ai progetti innovativi. Riparte la Start Cup Emilia-Romagna, la manifestazione che premia i progetti d’impresa innovativi promossa e coordinata da Aster, società della Regione per l’innovazione e la ricerca industriale, in collaborazione con le università, Federmanager Bologna e con numerosi partner sul territorio regionale. È possibile candidarsi all’edizione 2017 entro il 25 maggio, compilando il modulo disponibile sul sito  di Start Cup Emilia-Romagna. Possono partecipare aspiranti imprenditori, da soli o in gruppo, che intendono sviluppare in Emilia-Romagna progetti innovativi. Il montepremi complessivo della nuova edizione è di 44.500 euro, 22mila messi a disposizione dagli sponsor per i tre vincitori della finale regionale mentre la parte restante sarà assegnata come premi locali.

Un barcamper offrirà il 12 aprile consulenza ai progetti

Per presentare il concorso, ascoltare gli aspiranti imprenditori ed esaminare la validità delle loro idee è previsto uno scouting tour del Barcamper, l’ufficio mobile che farà tappa nelle principali città della regione. Si parte il 31 marzo da Bologna (Le Serre dei giardini, Via Castiglione 136- 10-12.30; 14-16.30). A seguire il 3 aprile a Cesena (Cesenalab, Via Martiri della Libertà, 14C) e il 4 aprile a Modena (Campus universitario via Campi 183 – 10-12.30; 14-16.30). Sarà poi la volta del Tecnopolo di Reggio Emilia (piazzale Europa, 1) il 5 aprile (10-12.30; 14-16.30) e a seguire le tappe di Ravenna (6 aprile), Parma (6 aprile), Piacenza (7 aprile), Rimini (10 aprile), Ferrara (11 aprile), Forlì (12 aprile mattina) e Faenza (12 aprile pomeriggio) per chiudere a Bologna il 13 aprile. Per confrontarsi con gli esperti del Barcamper sulla propria idea, prima della presentazione della candidatura, è obbligatorio prenotarsi sul sito dell’evento.

Un incontro preparatorio giovedì 6 aprile al Mens Sana di Faenza

Aster Ravenna, Contamination Lab e Centuria hanno deciso di organizzare giovedì 6 aprile alle ore 18.30 presso il Mens Sana (complesso ex-Salesiani) a Faenza un momento informale dedicato a tutte le persone interessate per scoprire cosa è la Start Cup, per conoscere e confrontarsi con altre startup del territorio. Saranno, infatti, con noi per raccontarci le loro esperienze Get App, incubata a Contamination Lab e Teach@, che ha partecipato alla Start Cup lo scorso anno.

I 40 migliori progetti selezionati parteciperanno a due giorni di formazione con esperti di D-Pixel, dopo la quale, solo 20 progetti avranno accesso ad una settimana intensiva di lavoro sulla business idea. La finale, alla quale saranno ammessi solo 10 gruppi, si terrà a Bologna il prossimo 12 ottobre e decreterà i primi 3 vincitori.

I premi di Start Cup Emilia-Romagna

I tre progetti vincitori della StartCup Emilia-Romagna parteciperanno al Pni – Premio Nazionale per l’Innovazione, promosso dalla rete nazionale degli incubatori di impresa universitari (PNICube), che quest’anno si terrà a Napoli nel mese di dicembre. La Start Cup Emilia-Romagna è finanziata dal Fondo Sociale Europeo.

Saranno inoltre offerti anche quattro premi da sponsor: il premio Cofiter di 7mila e quelli di Sacmi, Iren, Emilbanca (Banca di Credito Cooperativo Ravennate e Imolese) di 5mila euro ciascuno, per un montepremi totale di 22mila euro. Inoltre sono previsti anche due premi speciali: il premio Legacoop Estense di 8mila euro per le imprese che si costituiranno in società cooperativa e il premio Ecofan by Iren di 1,000 euro per progetti di sostenibilità ambientale. Infine tredici premi locali offerti dai partner (Almacube, fondazione Democenter, APS ON-OFF,Unione Parmense Industriali, Sipro, Unife, Cesenalab, Comune di Ravenna, Piacenza Expo, Centuria, Rinnova, Rimini Innovation Square, Rei).

 

Rispondi