Sorelle di corpo: ecco come seguire le videoconferenze con Giulia Blasi e altri ospiti del festival

Proseguo, in maniera virtuale, gli appuntamenti del festival Sorelle di Corpo a cura dell’associazione faentina Fatti d’arte. Sabato 28 marzo, ore 19 è in programma la conferenza sulla piattaforma Zoom “Alimentare il corpo e nutrire la mente”: un confronto sul tema dell’alimentazione sana e bilanciata, e sul rapporto consapevole con il proprio corpo. Un talk che approfondirà questo argomento così delicato ma attuale, attraverso lo sguardo e l’esperienza di due professioniste del settore: la dott.ssa Mara Zannoni, biologa nutrizionista, e la dott.ssa Laura Letizia, psicologa psicoterapeuta. Il link per partecipare allo Zoom Meeting è il seguente: https://zoom.us/j/2990378962 – Meeting ID: 299 037 8962

Un’impresa da donne domenica 29 marzo

Si prosegue poi domenica 29 marzo, alle ore 18.30, con l’appuntamento “Un’impresa da donne”. L’associazione milanese Wibf (Women in Business and Finance) porterà a Faenza la sua esperienza milanese. Focalizzandosi sul trade-off tra famiglia e carriera, verrà analizzato il fenomeno della violenza di genere da una prospettive troppo spesso sottovalutata: quella professionale. In particolare la riflessione si concentrerà sui seguenti punti: dati e statistiche alla mano, a che punto siamo oggi? Quanto manca alla parità? Il link per partecipare alla video conferenza https://zoom.us/j/2990378962 – Meeting ID: 299 037 8962

Videoconferenza con la scrittrice Giulia Blasi martedì 31 marzo

Appuntamento poi martedì 31 marzo, ore 20.30, con “Manuale per ragazze rivoluzionarie”. La scrittrice Giulia Blasi presenta il suo ultimo libro “Manuale per ragazze rivoluzionarie – Perché il femminismo ci rende felici”, proponendo la sua analisi lucida ma spietata delle situazioni che le donne oggi quotidianamente vivono. L’occasione perfetta per fare un ulteriore passo verso un femminismo pieno di ottimismo e spirito di collaborazione (evviva la sorellanza!) che possa rendere tutti più sereni, rispettosi, appagati e felici. Anche gli uomini. In questo caso la videoconferenza sarà al link: https://zoom.us/j/2990378962 – Meeting ID: 299 037 8962

Domenica 5 aprile, ore 10.30, torna il Dialogo con il filosofo

A grande richiesta, torna domenica 6 aprile alle 10.30 il matinée filosofico: gli esperti dell’associazione Filò riprenderanno in mano la riflessione ed il confronto intorno al concetto di bellezza canonica e stereotipata, cercando un di instaurare un dialogo costruttivo e collettivo sul tema. Il link per seguire questo appuntamento è https://zoom.us/j/2990378962 – Meeting ID: 299 037 8962

L’associazione Fatti d’Arte ringrazia tutti coloro che hanno partecipato alle iniziative, sia da fruitori che da organizzatori. Quello del 5 aprile sarà l’ultimo appuntamento di questa prima edizione del festival Sorelle di Corpo. «Un’edizione senza dubbio particolare e non facile – spiegano i promotori – ma comunque ricca di incontri bellissimi e spunti costruttivi. Speriamo di aver lasciato un seme dentro ciascuno di voi, da cui potrà continuare a crescere una riflessione individuale e collettiva sulla necessità della piena uguaglianza di genere e di un maggiore rispetto reciproco, a prescindere da sesso, religione o provenienza geografica. Conservate quel seme, fatelo germinare, e portatelo con voi alla seconda edizione del festival. Noi ci saremo e non vediamo già l’ora di riabbracciarvi».

Come installare ed utilizzare Zoom per seguire le conferenze del festival?

Non è necessario registrarsi al servizio Zoom e non sono necessarie password, è sufficiente cliccare sul link. Se usate un computer e non avete già installato Zoom cliccando il link verrà avviata l’installazione del programma. Ultimata l’installazione, cliccando il link una seconda volta, entrerete nella videoconferenza. Se usate un computer e avete già installato Zoom cliccando il link accederete direttamente alla videoconferenza. Se usate uno smartphone o un tablet, e non avete già installato Zoom, cliccando il link verrete portati alla pagina di installazione dell’app. Installatela e una volta ultimata la procedura, cliccando nuovamente il link, entrerete nella videoconferenza. Se usate uno smartphone o un tablet e avete già installato Zoom cliccando il link entrerete direttamente nella videoconferenza. Se entrate per prime/i nella videoconferenza inizialmente vedrete solo il vostro volto: è normale. Man mano che gli/le altre partecipanti entreranno nella videoconferenza vedrete apparire le loro immagini.

Attenzione: durante la prima parte della videoconferenza è importante mantenere il microfono su “muto” (cliccando sull’icona del microfono in basso a sinistra – comparirà una barra rossa sul microfono) per non disturbare le relatrici con rumori di fondo. Per intervenire e fare domande potete cliccare l’icona del microfono in basso a sinistra (scompare la barra rossa) e una volta terminato il vostro intervento potrete nuovamente cliccare l’icona del microfono in basso a sinistra (riappare la barra rossa) Consigliamo l’utilizzo di auricolari con microfono.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.