Imprese: Smeup acquisisce Vm Sistemi di Faenza

Smeup ha annunciato il 7 settembre 2021 di avere siglato un accordo per l’acquisizione del 100% delle quote dell’azienda Vm Sistemi di Faenza, specializzata in infrastruttura, cloud, security e soluzioni applicative per le aziende. Presente sul mercato da oltre 30 anni, con 64 collaboratori, Vm Sistemi ha sviluppato particolari competenze nei servizi di consulenza specializzata per aziende che operano nella distribuzione, in particolare, di materiale elettrico, idrotermosanitari, elettronica di consumo e ferramenta. Questa partnership permetterà la nascita di importanti sinergie grazie alle competenze sviluppate dalle due società.

Con l’acquisizione di Vm Sistemi, Smeup, con sede legale a Erbusco e altre 14 sedi nel nord e centro Italia, con 460 collaboratori e 2.450 clienti in Italia e nel mondo, rafforza inoltre la propria presenza in Emilia-Romagna. In questa area l’azienda IT è già presente da quasi 20 anni, prima con la sede Emiliana, poi con l’acquisizione di Rds nel 2018 e oggi con le sedi di Parma, Reggio Emilia e Modena. La scelta di crescere per linee esterne passando per progetti industriali di lungo termine, continua in questo 2021 dopo l’acquisizione del ramo d’azienda di Archivist, di ASI di Padova e l’ingresso nel capitale sociale di Progetto 6.

Un’operazione nel segno della continuità: Ceroni e Camaggi della Vm Sistemi manterranno mansioni direttive

A garanzia di continuità, Gian Domenico Ceroni e Bruno Camaggi entreranno nella compagine sociale di Smeup, mantenendo le attuali mansioni direttive e operative. Rimarranno, inoltre, invariati i ruoli di tutti i collaboratori. “Siamo veramente felici di partecipare personalmente e con la nostra società̀ allo sviluppo di un gruppo solido e ben radicato nel mercato – ha dichiarato Gian Domenico Ceroni, presidente Vm Sistemi – che potrà garantire ulteriore crescita alla nostra struttura, alle nostre persone e ai nostri clienti. Con questo obiettivo continueremo ad operare in prima persona per facilitare l’integrazione tra le nostre realtà”.

“Da un lato abbiamo in comune la partnership con importanti brand come Ibm – aggiunge Bruno Camaggi, vice presidente Vm Sistemi – dall’altro abbiamo anche metodologie ed approcci che si integrano perfettamente. L’unione delle competenze e la fusione delle metodologie ci offre la possibilità di porci sul mercato con più forza e capacità di esecuzione. La migliore garanzia di successo per il processo di integrazione tra le nostre due aziende si fonda su valori di riferimento condivisi, sull’attenzione alla qualità dei servizi offerti e sullo sviluppo delle competenze e della professionalità del nostro personale. Con questo spirito siamo fieri di entrare a far parte del gruppo Smeup  e contribuirne allo sviluppo futuro”.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.