Le porcellane di Simcha Even-Chen in mostra al Mic: l’artista è stata due mesi in residenza a Faenza

Un nuovo significato visivo senza il limite dei movimenti, è la nuova serie presentata al Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza dalla artista Simcha Even-Chen come risultato della residenza artistica al Faenza Art Ceramic Center.
 La mostra “Folding in Motion” a cura di Martha Pachon, direttrice artistica del Faenza Art Ceramic Center inaugura sabato 12 ottobre alle ore 12 nella Project Room del Mic.

Simcha Even-Chen, la ricerca tra arte e scienza

Nel mese trascorso a Faenza, dal 5 giugno all’8 di luglio, l’artista ha prodotto una nuova serie di sculture in porcellana; le sue opere hanno a che fare con gli interrogativi sul nuovo inter-spazio, l’immagine vuota, creata dal collasso, dal movimento, dal colore e dalla fluidità. 
Utilizzando la proprietà della porcellana per collassare, l’artista ottiene forme organiche e amorfe, dando un’impressione di morbidezza che costringe lo spettatore a scorrere lo sguardo fra i motivi geometrici, le pieghe, le onde, per finalmente concentrarsi sull’immagine creata dal vuoto. Le sculture di Simcha sono oggetti autonomi che guidano lo spettatore a seguire la propria immaginazione, i propri sentimenti e il loro significato.

 Simcha Even-Chen, riconosciuta scultrice israeliana, è membro dello Iac International Academy of Ceramics. Laureata e con un dottorato in Biochimica nella Hebrew University Medical School di Gerusalemme.
 Dopo il suo PhD in Microbiologia Umana, sviluppa una carriera di ricerche e grandi successi con la sua opera scultorea in ceramica.

Una nuova residenza d’artista promossa da Facc e Mic

La mostra dell’artista Simcha Even-Chen è frutto del progetto del Facc “Artist Invited” che in collaborazione con il Museo Internazionale delle Ceramiche punta allo scambio culturale tra Faenza e il contesto internazionale della ceramica. Il Faenza Art Ceramic Center è un centro internazionale che si dedica alla promozione e alla valorizzazione dell’arte e della ceramica in particolare. Opera come punto di riferimento per attività formative, di ricerca dei materiali e come ente che organizza eventi culturali attorno al mondo della ceramica come: residenze, workshop, concorsi, consulenze di progetto, sviluppo di nuovi prodotti, open studio e mostre.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.