Da settembre 2018 il controllo degli impianti termici passa alla Regione

La Regione Emilia-Romagna ha adottato nei mesi scorsi il regolamento che disciplina l’esercizio, l’ispezione e la manutenzione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici, istituendo il Catasto regionale degli impianti termici (Criter). La Regione ha inoltre preso in carico il sistema di verifica del rispetto di tali prescrizioni, basato su attività di accertamento e ispezione degli impianti stessi, per garantire la loro adeguata efficienza energetica e la riduzione delle emissioni inquinanti.

Per quanto riguarda Faenza, il Comune ha rinnovato la campagna di accertamento e ispezione degli impianti termici (Campagna Calore Pulito) anche per il biennio 2017-2018, per cui la Regione Emilia-Romagna prenderà in gestione queste attività solamente dopo la sua conclusione, al 30 agosto 2018. Fino a tale data continueranno quindi ad applicarsi le norme approvate nel 2006 e il Comune continuerà a effettuare le dovute verifiche. In merito agli aspetti tecnici di queste verifiche, il Comune di Faenza utilizzerà – per quanto possibile e per quanto pertinenti – i parametri di controllo disposti dalle nuove normative regionali.

Rispondi