Scuola Sarti: lezioni di musica online con la nuova piattaforma Gsuite

Per sopperire agli effetti delle normative volte al contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, anche la Scuola di musica Sarti di Faenza offre la possibilità ai propri allievi di seguire i corsi da casa grazie all’implementazione ex novo della piattaforma Gsuite, così come le scuole statali. Dopo una settimana dall’attivazione, oggi l’85% dei corsisti partecipa attivamente alla didattica da casa.

Donato D’Antonio: “Prolungamento lezioni fino al 31 luglio”

«Tutti gli insegnanti relativi ai 55 corsi allestiti dalla scuola – afferma il coordinatore Donato D’Antonio – stanno conducendo regolarmente le lezioni. Siamo soddisfatti di questo risultato realizzato grazie a uno sforzo economico da parte della Scuola Pescarini, nostro ente gestore. Puntiamo inoltre a prolungare la durata dell’anno scolastico fino al 31 luglio per consentire a quanti coloro non sono in grado di usufruire delle lezioni online di completare comunque il loro percorso didattico».

Scuola di musica Sarti: ogni anno 400 studenti

Accreditata dalla Regione Emilia Romagna, la Scuola di musica Sarti svolge un importante ruolo didattico sul territorio faentino e non solo. Con i suoi 40 docenti, prepara circa 400 studenti all’anno, di cui la metà composta da bambini e ragazzi di età compresa tra i 3 e i 16 anni. Gli insegnamenti sono incentrati su quattro materie: Musica Classica (pianoforte, violino, viola, violoncello, contrabbasso, chitarra, flauto, clarinetto, oboe, sassofono, tromba, trombone, canto lirico, percussioni), Musica Moderna (chitarra, pianoforte, basso, contrabbasso, batteria, canto, tromba, trombone), Primi passi in musica per bambini da 1 a 9 anni (Coro di voci bianche dai 6 ai 9 anni, Violino con metodo Suzuki dai 3 ai 6 anni, Giro strumenti dai 6 ai 9 anni, Children’s music laboratory dai 3 ai 6 anni, Music Lullaby da 1 a 2 anni), Corsi speciali (Corso di Studio Recording, Laboratorio di clavicembalo e fortepiano, Laboratorio di musica Latinoamericana). I percorsi di studio sono riconosciuti dagli Istituti Superiori di Studi Musicali di Ravenna, Cesena e Rimini e consentono l’accesso all’Alta Formazione Musicale.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.