Per la rassegna “Libraia per un giorno” la presentazione del nuovo libro di Rosarita Berardi

Le strade, le case, i vicoli di una città sono i protagonisti della storia di chi li abita. Così Faenza diventa l’interlocutrice perfetta del nuovo libro di Rosarita Berardi, “Stravaganze faentine. Passeggiando per la città”. La nuova pubblicazione sarà presentata il 6 marzo alle 17 presso la libreria Bottega Bertaccini, dall’autrice ospite del terzo appuntamento della rassegna “Libraia per un giorno”. Il ciclo di incontri con quattro scrittrici del territorio organizzato dalla Bottega Bertaccini, offre anche per questo terzo appuntamento la possibilità di un dialogo dal vivo tra l’autrice e il pubblico, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza e di distanziamento sociale.

“Stravaganze faentine. Passeggiando per la città” di Rosarita Berardi

Un’occasione per conoscere meglio Faenza, un modo per riconoscere la sua storia tra i segni visibili di una passeggiata. Passeggiando per la città tra le righe del suo nuovo libro Rosarita Berardi suggerisce nuovi percorsi tra le strade della città e li trasforma in una sorta di prolungamento del proprio modo di essere. L’autrice ricorda che Faenza è la casa dei faentini e si propone di accompagnare il lettore a conoscerla, mostrandone i segreti e raccontandola come facevano un tempo i nonni con i bambini. “Un tempo si usava far visitare con orgoglio la propria casa che, magari con grande sacrificio, ci si era costruiti.” spiega la Berardi,  “Io vi mostro la mia città per come l’hanno costruita con amore e attenzione i faentini, suoi figli”."Stravaganze faentine"

Chi è Rosarita Berardi

Operatrice culturale particolarmente attiva nella promozione della lettura, Rosarita Berardi è poetessa, scrittrice e organizzatrice di laboratori di scrittura creativa. Sempre con il Ponte Vecchio ha pubblicato, tra gli altri, “Draghi e petunie”, “Il colore delle donne” e nel 2015 il fortunato “I misteri di Faenza”.

 

 

“Stravaganze faentine. Passeggiando per la città”, Il Ponte Vecchio, 12 euro

 

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.