Rievocazioni storiche: al mondo del Niballo di Faenza oltre 121mila euro dalla Regione

Un bel colpo quello messo a segno dal mondo del Niballo Palio di Faenza: i cinque rioni faentini e l’Amministrazione comunale riceveranno in tutto 121mila euro grazie ai rispettivi progetti presentati nel bando regionale delle rievocazioni storiche. Anche in un anno difficile per l’industria turistico-culturale come questo 2020 segnato dal Covid-19, la Regione Emilia-Romagna ha voluto rinnovare il proprio impegno a sostegno dell’attività di associazioni ed enti locali che contribuiscono a mantenere vive le manifestazioni di rievocazione storica, rafforzando l’identità dei territori e aumentandone l’attrattività turistica. La graduatoria della legge regionale 3/2017, approvata nei giorni scorsi, assegna 275mila euro per i progetti di conservazione e restauro del patrimonio di costumi, attrezzature e materiali necessari per la rievocazione di spettacoli ed eventi che affondano le loro radici nelle tradizioni e nella storia delle comunità locali dell’Emilia-Romagna. «Di questi – spiega la consigliera regionale Manuela Rontini, che fu relatrice e proponente della legge – oltre 121mila euro andranno a finanziare il progetto presentato dall’Amministrazione comunale manfreda e quelli candidati dai cinque Rioni faentini, riconoscendone così il ruolo di promozione culturale e sociale».

I contributi ai 5 rioni e al Comune per la realizzazione di eventi e valorizzazioni dei costumi e materiale storico

Tutti i progetti hanno ricevuto il contributo massimo, pari all’80% della spesa ammissibile. Nel dettaglio: al Comune di Faenza, per le attività legate al Palio del Niballo, che affonda le sue radici nella storia medievale e rinascimentale, sono stati assegnati 24mila euro. Al Rione Verde, che organizza annualmente la Fiera di San Rocco vanno 38.860 euro, mentre 13.220 euro sono destinati al Rione Rosso, promotore della Sagra del Pellegrino, rievocazione ambientata nel XIII secolo e dedicata al Beato Nevolone. Ai progetti dei Rioni, impegnati nella conservazione e nel restauro dei costumi da sfilata, degli strumenti musicali d’epoca e delle bandiere degli alfieri, andranno rispettivamente 24mila euro (Rione Giallo), 17.310 (Rione Nero) e 4.080 (Borgo Durbecco). 

Manuela Rontini: “Una bella soddisfazione”

Manuela Rontini

«Una bella soddisfazione – conclude la consigliera Rontini – e un grande ringraziamento a tutti i rionali che anche durante le fasi più difficili della pandemia, non hanno mancato di far sentire a Faenza il loro abbraccio e oggi, con le attività finanziate dalla legge regionale, renderanno ancora più bello il corteo storico del nostro Palio, una manifestazione a cui siamo fortemente legati».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.