Rekico Faenza, 80-70 al Forlì, ora è 4^

Si tinge di neroverde il derby del Villa Romiti, il colore dominante sugli spalti, dove c’erano oltre 300 tifosi faentini che hanno incitato la squadra per tutti i quaranta minuti, festeggiando poi insieme ai giocatori. La Rekico supera 80-70 i Tigers Forlì grazie alla solita forza del gruppo, più forte della sfortuna che ha privato coach Regazzi di Pagani, assente per un problema alla caviglia, e Iattoni, out dopo soli 12’ per una distorsione alla caviglia dopo un contatto fortuito con Silimbani. Un successo che vale oro, perché permette di agganciare Lecco e Vicenza al quarto posto e di avere quattro punti di vantaggio sul settimo, occupato proprio dai forlivesi.

Rekico Faenza: difesa da rivedere nel primo tempo, poi la rimonta

Il carattere dei Raggisolaris si vede soprattutto nel primo periodo, quando la difesa non funziona e arrivano ben 29 punti in dieci minuti, molti di questi da dentro l’area pitturata. I giocatori però non perdono mai lucidità e continuano a giocare a testa bassa, riuscendo a uscire dal piccolo momento di crisi, restando uniti. La difesa inizia a non concedere nulla e in attacco arrivano canestri, tanto che Venucci con una tripla sigla il sorpasso al 18’ (39-36). All’intervallo sono però i Tigers a condurre 42-41, primo di un incredibile show balistico dei manfredi. In difesa Chiappelli, Aromando e Silimbani catturano ogni rimbalzo e in attacco arrivano cinque triple consecutive, con quella pesantissima di Perin siglata sulla sirena che regala il vantaggio in doppia cifra: 65-55 al 30’.

Le triple di Silimbani chiudono il match

I Tigers reagiscono e ritornano sotto fino al 66-67, ma ancora una volta la Rekico mostra maturità, restando concentrata in difesa, nonostante i soli quattro punti segnati nei primi sette minuti, evitando così l’aggancio. A far scendere i titoli di coda sulla partita è Silimbani con due triple (chiuderà con un 4/4 dai 6,75) firmando il 73-66 al 38’. Nel finale la Rekico gestisce il vantaggio con i tiri liberi, poi negli ultimi secondi Regazzi regala la passerella a tutti i giocatori, prima dell’abbraccio dei tifosi.

Il 4 febbraio sfida la Bakery Piacenza

Nel prossimo turno la Rekico inaugurerà domenica 4 febbraio un vero e proprio tour de force che la vedrà in campo, tre volte in sette giorni. Si parte alle 18 al PalaCattani contro la Bakery Piacenza, poi mercoledì 7 alle 20.30 i faentini saranno di scena a Rimini nel derby con i Crabs. Domenica 11 alle 18 a Faenza, arriverà la Gimar Lecco a concludere il trittico di incontri.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.