Faenza: popolazione (anche straniera) stabile, nel 2018 più nascite ma tanti faentini emigrano

Si mantiene sostanzialmente stabile in questi ultimi anni la popolazione di Faenza. In base ai dati forniti dal Servizio Elettorale, Stato civile e Statistica dell’Unione della Romagna Faentina, al 31 dicembre 2018 i residenti iscritti all’anagrafe del Comune risultavano infatti 58.755, complessivamente 42 persone in meno rispetto alla fine del 2017, di cui 28.696 maschi e 30.059 femmine. Questa lieve diminuzione della popolazione, nonostante un leggero incremento delle nascite (+7,51%), è da attribuire prevalentemente al calo delle iscrizioni in anagrafe e all’aumento delle cancellazioni (per emigrazione in altri comuni italiani o all’estero), registratosi sia per i cittadini italiani che per quelli stranieri.

Età media: un faentino su 4 è over 65

Osservando i dati dal 1951 ad oggi si nota come la popolazione sia aumentata costantemente fino a metà degli anni settanta – raggiungendo il picco massimo nel 1975 con 55.652 abitanti – a cui ha fatto seguito un calo dei residenti, causato molto probabilmente dalla diminuzione della natalità, che ha raggiunto il livello più basso nel 1998 (53.325 i residenti in città). Poi la popolazione è tornata a crescere, soprattutto per l’incremento delle migrazioni dall’estero, raggiungendo il picco massimo assoluto nel 2012 con 58.885 abitanti. Negli ultimi anni, fatta eccezione per il 2016, si è invece sempre registrato un lieve calo. L’età media dei residenti attualmente è pari a 46 anni: 44 anni per gli uomini, 47 per le donne. I minorenni sono il 15,99% della popolazione totale, mentre la popolazione ultrasessantacinquenne equivale a quasi un quarto della popolazione totale (24,72%).

Anche la popolazione straniera è stabile al 12%. I grandi flussi avvennero a fine anni ’90 e inizio 2000

Il numero delle famiglie al 31 dicembre 2018 è pari a 26.186, in crescita rispetto al 2017, quando risultavano 26.074. Il numero medio dei componenti per famiglia è attualmente pari a 2,2. Sostanzialmente stabile anche il numero degli stranieri residenti a Faenza, che risulta di 6.988 persone, pari all’11,89% della popolazione totale faentina, con un incremento dello 0,39% rispetto al 2017. Dopo un progressivo aumento dei cittadini stranieri, dal 1995 al 2012, anni in cui si è passati dall’1% del 1995 al 12,05% del 2012, in questi ultimi anni i numeri sono rimasti sostanzialmente stabili. I paesi maggiormente rappresentati sono oggi l’Albania, con 1.568 persone (+5,23% rispetto al 2017), la Romania con 1.207 cittadini residenti (+3,16% sempre rispetto al 2017), il Marocco con 762 residenti (+2,01%), la Moldavia (716 residenti, -3,63%), il Senegal (500, +0,20%), l’Ucraina (374, -1,06%), la Nigeria (299, -7,72%), la Cina (248, +0,40%), la Polonia (147, +5,00%) e il Pakistan con 95 residenti (-15,18%).

I Paesi maggiormente rappresentati a Faenza sono Albania e Romania

Gli stranieri provenienti da paesi europei sono in totale 4.426 (erano 4.337 a fine 2017), di cui 1.578 da paesi dell’Unione Europea, mentre quelli di altri paesi europei sono 2.848. Per quanto riguarda gli altri continenti, da registrare la presenza in città di 1.894 persone provenienti dall’Africa, 134 dall’America e 530 dall’Asia, mentre dall’Oceania risultano solo quattro residenti. L’età media degli stranieri continua a essere inferiore rispetto ai cittadini italiani: 33 anni. I cittadini stranieri nati in Italia, la cosiddetta seconda generazione, rappresentano oggi il 16,39% del totale degli stranieri residenti a Faenza. L’incidenza dei minorenni stranieri in rapporto al totale della popolazione straniera, è pari al 21,05%. Per consultare tutti i dati completi sulla popolazione residente a Faenza, con le relative tabelle, contattare il Servizio Elettorale, Stato civile e Statistica dell’Unione della Romagna faentina (tel. 0546 691292; e-mail: simonetta.torroni@romagnafaentina.it).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.