Polo di Tebano: 16 nuovi laureati tramite modalità online

Venerdi 20 marzo 2020 si è conclusa con successo la prima seduta di laurea online del Corso di laurea in viticoltura ed enologia dell’Università di Bologna con sede al Polo di Tebano. La comunità degli enologi si arricchisce di sedici neolaureati del Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-alimentari, che hanno approfittato della modalità telematica messa a punto dall’Ateneo di Bologna. «Queste lauree online sono l’ennesima dimostrazione dell’impegno che l’Alma Mater pone nei confronti della propria comunità studentesca per garantire il diritto allo studio», commenta il professore Andrea Versari, Coordinatore del Corso di laurea in viticoltura ed enologia.

La laurea online a causa dell’emergenza coronavirus

I componenti della commissione e i laureandi si sono tutti collegati ognuno con il proprio computer da casa, nel rispetto delle norme di sicurezza previste dall’emergenza coronavirus. I commissari hanno seguito le presentazioni dei candidati per poi fare domande sui contenuti della tesi e al termine gli studenti sono stati proclamati Dottori in viticoltura ed enologia con la formula «Ipsa scientia potentia est. Per aspera ad astra, ad maiora semper». Al termine dell’emergenza sanitaria verrà organizzata una celebrazione pubblica per dare la giusta enfasi a un evento così importante, non solo per i laureati ma anche per i loro parenti e amici.

Il presidente di Assoenologi sezione Romagna, l’enologo Pier Luigi Zama, si associa agli auguri virtuali inviati ai sedici neolaureati: Riccardo Bicego, Lorenza Deriu, Giulia Gatti, Giulia Nordi, Martina Sbrighi, Daniele Tontini, Fabrizio Tugnoli, Davide Zenobi, Nicola Balzani, Pietro Buzzolo, Chiara Camporesi, Fabio Lanciotti, Chiara Petrelli, Martina Quajani, Andrea Razzaboni, Andrea Zaccarelli. Tutti bravi questi giovani enologi, ma una menzione particolare a tre di loro che hanno meritato la lode: Giulia Gatti, Fabrizio Tugnoli e Davide Zenobi.

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.