PiGreco: parte al Rione Verde il Cre estivo per imparare e divertirsi

Aiutare i ragazzi a recuperare i mesi di didattica a distanza e prepararsi al nuovo anno scolastico con determinazione e voglia di imparare: PiGreco Apprendimento e il Rione Verde attivano a partire dal 15 giugno 2020 un ambiente creativo e inclusivo per imparare e divertirsi questa estate. La prima proposta è quella di un Cre educativo (Learning is fun in summer – Imparare è divertente anche in estate!), per bambini e ragazzi delle scuole elementari e medie, che si svolgerà proprio negli spazi del Rione Verde. Il Cre si sviluppa in sei settimane di attività, a partire dal 15 giugno, per unire gioco e apprendimento e ritrovare il piacere dell’imparare insieme.

PiGreco: attività di supporto compiti in un ambiente creativo e inclusivo

«La nostra proposta – spiega Laura Emiliani di PiGreco – nasce anche dall’esigenza di avere sul territorio faentino tanti Cre estivi capaci di accogliere in sicurezza piccoli gruppi di bambini e ragazzi. A guidare le nostre attività sarà sempre il motto ‘learning is fun’». Le attività previste spaziano così dai giochi linguistici in inglese e spagnolo, assieme ai volontari internazionali del Corpo europeo di Solidarietà, ad attività creative e artistiche (action painting, pittura cooperativa, scenette teatrali, lettura espressiva), attività ludiche ed esperimenti a tema Scientifico e Matematico (laboratori Stem), attività conclusive di riflessione e coaching motivazionale per mettere in luce i punti di forza dei ragazzi. Per chi passa dalla terza media alla prima superiore e teme di non poter affrontare con serenità la sfida del nuovo anno scolastico, sono previsti percorsi di potenziamento in piccoli gruppi per arrivare preparati in matematica, fisica, latino, scrittura di temi e inglese.

Il Cre ha partecipato al bando della Regione per la Conciliazione vita-lavoro a supporto delle famiglie

«Terminata l’esperienza della didattica a distanza, con tutti i suoi limiti – spiega l’assessore all’Istruzione Simona Sangiorgi – è importante che i ragazzi tornino ad avere un approccio più sistematico allo studio, con l’aiuto di educatori, riconquistando una routine positiva che li faccia crescere. Ringrazio la disponibilità del rione Verde e il suo impegno sociale per la città». Per partecipare al Cre estivo può essere speso il bonus babysitter. Il progetto di centro estivo ha partecipato al bando “Conciliazione vita-lavoro” e in caso di approvazione sarà possibile, per l’iscrizione, avvalersi di un contributo massimo fino a 336 euro per le famiglie con reddito Isee fino a 28mila euro in cui entrambi i genitori (o uno solo in caso di famiglie monogenitoriali) siano occupati.

Le attività per i bambini delle elementari partono il 15 giugno

Il Cre è gestito educatori (laureati in psicologia o come educatori professionali) e i tutor di PiGreco (specializzati in diverse discipline), formati per supportare gli studenti con percorsi di didattica attiva e partecipata, affiancati dai volontari internazionali. Le attività, ogni giorno, partono alle 14.30 con l’accoglienza dei partecipanti e l’igienizzaziomne delle mani. A seguire, alle ore 15, gli educatori proporranno aiuto compiti o attività creative; alle 16 merenda cooperativa e poi alle 16.30 partiranno laboratori e attività artistiche, a conclusione, alle 18 una mezz’oretta di confronto con i ragazzi sul proprio percorso scolastico. La proposta si rivolge a bambini e ragazzi delle elementari e delle medie, con un occhio di riguardo per gli utenti con Disturbi Specifici dell’Apprendimento (Dsa). «I Rioni devono farsi trovare preparati per sostenere i bei progetti del territorio – aggiunge Luciano Dal Borgo del Rione Verde – abbiamo accettato volentieri questa collaborazione e speriamo che i nostri ampi spazi possano accogliere tanti bambini e ragazzi questa estate».

Per informazioni: https://www.pigrecoapprendimento.it/category/estate-2020/

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.