Realizzati due nuovi vini dagli studenti del Persolino Strocchi di Faenza

Prodotti a km zero, dalla materia prima all’imbottigliamento e alla progettazione dell’etichetta. Questo il progetto che ha visto la realizzazione di due nuovi vini nell’Istituto Persolino Strocchi di Faenza, il Gentil Rose e l’Albana Secco, nati all’interno della cantina didattico-sperimentale Leonardo Da Vinci che ha sede sul colle Persolino. A realizzare le etichette dei vini, che si aggiungono alla già vasta produzione dell’Istituto, sono stati gli studenti delle percorso di grafica della sede Strocchi.

Il Gentil Rose IgpGentil Rose Persolino-Strocchi

Il Gentil Rose Igp, primo vino rosato prodotto nella cantina del Persolino, nasce per due terzi dall’uvaggio Malvasia e per un terzo dal Malbo gentile, vinificati in bianco. All’assaggio il Gentil Rose presenta un colore rosa tenue, perché è assente la macerazione sulla buccia. All’olfatto presenta freschezza, fragranza con sensazioni che ricordano la rosa e i frutti esotici maturi. Al palato è secco, armonico, fresco, con una vena acida che pulisce il palato. Consigliata l’associazione a cibi delicati come antipasti di mare e di terra, molluschi e crostacei, formaggi freschi, risotti vegetariani e piatti di pasta con condimenti delicati. Temperatura di servizio 12/14°C.

L’Albana Secco Docg

L’ Albana Secco Docg nasce dall’Albana in purezza, vitigno prettamente romagnolo, tipico del ravennate e del forlivese: è stato il primo vino bianco ad ottenere la Docg in Italia. Dopo 45 anni ritorna nella cantina Leonardo da Vinci la produzione dell’Albana nella tipologia secco. Alla degustazione il vino si presenta di colore giallo cristallino. All’olfatto è persistente con sentori di frutta fresca, pesca e albicocca. Al palato ha ottima struttura armonica con la tipica vena astringente che accompagna lungamente la bevanda. Si consiglia di abbinarlo alle tagliatelle con ragù romagnolo, ma anche al pollo e coniglio arrosto. Temperatura di servizio: 14/16°C.

Albana Secco

 

Le etichette

Gli studi di viticoltura ed enologia che interessano la sede Persolino hanno incontrato la sinergia e la cooperazione degli studi di grafica e design della comunicazione della sede Strocchi dello stesso Istituto: è nato un team working tra i due indirizzi, che ha portato alla nascita delle etichette dei vini Gentil Rose e Albana Secco. Gli studenti dell’indirizzo servizi commerciali coordinati dai docenti Marilena Benini e Francesco Savini hanno realizzato una serie di proposte di etichette. Una commissione ha selezionato tre etichette tra le numerose ideate e realizzate dagli studenti del corso di grafica e la comunità scolastica, invitata ad esprimere la propria preferenza, ha scelto le etichette destinate ad accompagnare i due vini. I vini, come tutti i prodotti a km zero realizzati dall’azienda agraria Persolino sono acquistabili presso il punto vendita della sede Persolino, aperto dal lunedì al Sabato dalle 08.00 alle 13.00 in via Firenze
194 a Faenza.

Valorizzato il merito degli studenti

Esprime piena soddisfazione il Dirigente scolastico Daniele Gringeri per l’impegno, la costanza e la professionalità di studenti e docenti nella realizzazione di un progetto portato avanti in maniera sinergica tra due indirizzi diversi che dimostrano costantemente la capacità di collaborare. Un risultato che valorizza il merito degli studenti, premiando le attività pratiche e altamente professionalizzanti svolte da loro. Gli stessi studenti si sono sentiti gratificati dai risultati raggiunti, migliorando le proprie performance scolastiche.

Punto vendita

I vini, come tutti i prodotti a km zero realizzati dall’azienda agraria Persolino sono acquistabili presso il punto vendita della sede Persolino, aperto dal lunedì al sabato dalle 8 alle 13 in via Firenze 194 a Faenza.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.