Il Palio torna al Rione Nero, un grande Matteo Tabanelli riporta il titolo dopo 11 anni

Una vittoria conquistata con impegno e dedizione, dimostrando di aver fatto il salto di qualità e di essere ora tra i grandi di questa giostra storica tra le più impegnative d’Italia. Matteo Tabanelli del Rione Nero conquista il 63° Palio del Niballo di Faenza: non era tra i favoriti, ma ha dimostrato, grazie al binomio con la cavalla purosangue di 4 anni Kelly in Black, velocità e precisione superiori ai suoi avversari, portando a casa il drappo del Niballo matematicamente alla 17^ tornata. Si tratta della 16^ vittoria del Rione Nero – secondo in questa classifica al Rione Rosso – che non conquistava il Palio dal 2008 con Alfiero Capiani. La classifica finale del Palio di Faenza 2019 recita: Rione Nero primo con 7 scudi, Rione Giallo 4 scudi, Rione Rosso e Rione Verde 3 scudi, Borgo Durbecco 2 scudi. Il Premio Baravelli per la tornata più veloce (la 9^) conferma come l’anno scorso Daniele Ravagli, con 12’387.

«Non ci credo ancora, la cavalla ha tenuto benissimo la pista – ha commentato il vincitore al termine della gara – Dedico questa vittoria alla scuderia, ai miei amici e alla mia famiglia. Ero sempre lucido di testa, sono sempre andato concentrato agli stalli e anche la sconfitta alla tornata col Giallo non ha influito. Adesso si festeggia». Al Rione Nero anche il trofeo Gorini per la miglior scuderia sulla base degli scudi conquistati tra Bigorda e giostra del Niballo.

Matteo Tabanelli Palio 2019

I pronostici sono fatti per non essere rispettati, e così è stato per questa giostra del Niballo che si è svolta domenica 23 giugno 2019 allo stadio Bruno Neri di Faenza tutto esaurito di fronte a 5mila spettatori. Anche per via della pista pesante dopo la pioggia di ieri, tempi alti (alcune tornate sono state vinte con tempi superiori ai 13 secondi) e diversi errori hanno caratterizzato la gara. Valentino Medori non si è presentato con il compagno di tante battaglie Usurpatore, reduce da un leggero infortunio che non gli ha permesso di partecipare alla giostra del Niballo: ha corso dunque con il debuttante Solsbury Hill, sicuramente meno competitivo. Daniele Ravagli alla fine ha optato per l’esperto Nanbo King; Matteo Tabanelli del Rione Nero ha corso invece sulla debuttante Kelly in Black; Cristian Cordari del Borgo Durbecco ha confermato come nelle previsioni Gaggiano; mentre il debuttante Nicolas Billi del Rione Verde su Guaderiann.

La 1^ serie di tornate

Seguendo la classifica dello scorso anno, è Nicolas Billi del Verde a ‘rompere il ghiaccio’ e a cominciare a sfidare tutti gli altri rioni. E il Niballo non inizia nel migliori dei modi: nella prima tornata sia il rione Verde che il Borgo ‘bucano’ il bersaglio. Per assistere al primo scudo della giostra bisogna dunque attendere alla tornata successiva: Matteo Tabanelli arriva nettamente prima sul bersaglio e lo fa suo; il primo scudo del Palio è del Nero e sarà il via a una grande gara per il cavaliere di Porta Ravegnana. Entra poi in scena il favorito della giornata: Daniele Ravagli, che non sbaglia e sembra iniziare nel migliore dei modi questo Niballo 2019. L’incognita Rosso pare poi dare segnali positivi: lo scudo è di Medori anche se non con un tempo velocissimo.

La prima serie di tornate si conclude con Nero, Giallo e Rosso vincitori di uno scudo, Borgo Durbecco e Rione Verde ancora zero scudi.

La 2^ serie di tornate

La seconda tornata, che vede Cristian Cordari sfidare gli altri cavalieri sulla pista di sinistra, inizia già a dare le prime indicazioni: il primo scudo va a Matteo Tabanelli, che fa così due scudi su due. Poi un colpo di scena: Ravagli, pur velocissimo, sbaglia e regala il primo scudo della giornata a Borgo Durbecco. E Cordari conquista anche lo scudo del Rione Rosso, con Solsbury Hill che allunga toppo la curva e perde così qualsiasi tipo di possibilità di arrivare primo sul bersaglio. I due campioni delle ultime due edizioni non sembrano impeccabili. L’ultimo scudo di questa tornata, il primo per lui nella giostra del Niballo, va a Nicolas Billi.

La seconda serie di tornate si conclude con Nero e Borgo avanti con due scudi, Rosso, Giallo e Verde uno scudo.

La 3^ serie di tornate

La terza serie di tornate vede testare le ambizioni di vittoria di Matteo Tabanelli, in quel momento primo nella gara con i miglior tempi in pista. E la prima sfida ha già il sapore di una tornata decisiva con Daniele Ravagli, che si riscatta dell’errore precedente conquistando il suo secondo scudo con un grande tempo ‘da Niballo’ (12’387) che gli varrà il Premio Baravelli. Valentino Medori prova a tornare in gara, ma Tabanelli è più veloce: lo scudo è suo. Il buono stato di forma del cavaliere del Nero si conferma anche alla tornata successiva, quando batte sul tempo Nicolas Billi. Tabanelli fa poi tre su quattro con la vittoria su Cristian Cordari, ipotecando il successo in questo Niballo 2019. Ma siamo ancora a poco più di metà della gara.

La terza serie di tornate si conclude con il rione Nero avanti con 5 scudi, a seguire il Giallo e il Borgo com due scudi; infine Rosso e Verde uno scudo.

La 4^ serie di tornate

Dopo il Nero, è ora il Giallo con Daniele Ravagli a dover dimostrare di essere il più veloce e preciso di questa giostra del Niballo. E si inizia subito con una delle sfide che negli ultimi anni ha più di altre caratterizzato questo Palio del Niballo: Giallo vs. Rosso; Ravagli vs. Medori; e il detentore del titolo tira fuori una tornata da campione sfilando lo scudo al Giallo. La giornata no del cavaliere di porta Ponte prosegue anche nella tornata successiva: bersaglio mancato e scudo al Verde. Nella successiva tornata Ravagli non può più sbagliare, e così è: batte Cordari e porta il Giallo a 3 scudi. L’ultima sfida è quella tra Giallo e Nero, ed è una tornata che sa già di spareggio tra i due principali contendenti del Niballo. Ed è Tabanelli a fare suo lo scudo: ora sono sei in tutto, il Giallo è fuori dai giochi e il Niballo è sempre più vicino.

A una tornata dalla fine la classifica recita: Nero in testa 6 scudi, secondo posto per il Giallo con 3 scudi, a seguire Rosso, Borgo e Verde hanno due scudi. Ora solo Valentino Medori potrebbe insidiare il cavaliere di Porta Ravegnana vincendo tutti gli scudi.

La 5^ serie di tornate

La possibile ‘remuntada’ di Porta Imolese finisce però sul nascere: la 17^ tornata del Niballo sancisce la vittoria di Matteo Tabanelli:Valentino Medori perde la sfida con Nicolas Billi e diventa per lui impossibile ormai raggiungere il cavaliere di Porta Ravegnana. Il resto delle tornate servono poi per definire le successive posizioni: il Rosso sconfigge il Borgo; poi avviene, con la vittoria del Nero, il passaggio di testimone tra Medori e Tabanelli in quanto vincitori del Niballo: è standing ovation per il cavaliere di Porta Ravegnana. Nell’ultima tornata vince il Giallo, che si consola arrivando secondo: ma il più ormai è stato fatto, e a via Della Croce ci si prepara a grandi festeggiamenti.

premiazione Rione Nero

Pista di sx Pista di dx Vincitore Tempo sx Tempo dx
Verde Borgo nulla
Verde Nero Nero  12’931 12’537
Verde Giallo Giallo 12’942 12’768
Verde Rosso Rosso 13’094 12’947

 

Pista di sx Pista di dx Vincitore Tempo sx Tempo dx
Borgo Nero Nero 12’605
Borgo Giallo Borgo 12’784
Borgo Rosso Borgo 13’022
Borgo Verde Verde 13’502 13’269

 

Pista di sx Pista di dx Vincitore Tempo sx Tempo dx
Nero Giallo Giallo  13’178 12’387
Nero Rosso Nero 13’100
Nero Verde Nero 12’827 13’013
Nero Borgo Nero 12’971 13’233

 

Pista di sx Pista di dx Vincitore Tempo sx Tempo dx
Giallo Rosso Rosso 13’109 12’660
Giallo Verde Verde 13’010
Giallo Borgo Giallo  13’349 13’075
Giallo Nero Nero 12’941 12’692

 

Pista di sx Pista di dx Vincitore Tempo sx Tempo dx
Rosso Verde Verde 13’200 13’085
Rosso Borgo Rosso  12’865 13’247
Rosso Nero Nero 13’088 12’761
Rosso Giallo Giallo 13’088 12’632

Matteo Tabanelli: “Sono stato sempre lucido nel corso della gara”

Matteo Tabanelli e Peter Caroli
Matteo Tabanelli e il caporione Peter Caroli.

Il Rione Nero arriva alla vittoria con il 23enne Matteo Tabanelli, agricoltore. Da meno di sei anni si allena con la lancia in tornei storici e sarà alla sua terza apparizione nella gara più titolata. Tabanelli è 18° cavaliere della storia del Rione di via Della Croce e vanta la vittoria della Bigorda 2016 ottenuta con 8 scudi, inoltre nel 2015 ha vinto il Palio del Mare e la prima edizione della Giostra di Castel Bolognese. Il Niballo è suo con sette scudi su otto.

«E’ stata un’emozione grandissima – commenta il capo rione Peter Caroli – sia perché è da tanto che sono nella dirigenza, è il mio quinto anno da capo rione e da tanto inseguivamo questo successo. Avevamo ottenuto risultati su tutto, ma il Palio ci mancava: siamo arrivati anche lì. Stasera il cielo si tinge di nero e andiamo a festeggiare».

La vittoria del Palio vista dalla curva del Rione Nero

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.