Torna il Palio a Faenza: il 31 luglio in notturna si disputerà la 64^giostra dei cinque Rioni

Tornano finalmente a suonare le chiarine dei Rioni faentini. Sabato 31 luglio in notturna si disputerà il 64^Palio del Niballo. Ha inizio quindi la stagione rionale che vedrà alcuni adattamenti dovuti alla ancora presente fase di emergenza e lo slittamento della disputa delle gare di musici e sbandieratori a settembre. Non si disputerà la Bigorda d’Oro.

Le settimane del Palio: gli eventi nei Rioni

A partire dal 17 luglio i Rioni ospiteranno le tradizionali cene del Palio e gli eventi che torneranno a rianimare le sedi rionali, come sempre nel rispetto di tutti i protocolli in tema di sicurezza e distanziamento. Ad anticipare il Palio le consuete prove presso lo stadio Bruno Neri, quest’anno a porte chiuse, che si terranno: lunedì 19 luglio dalle 21 alle 23, mercoledì 21 luglio dalle 21.30, venerdì 23 luglio dalle 21 alle 23. Sono previste due giornate di recupero lunedì 26 luglio e martedì 27 luglio. Il Palio avrà inizio alle 19 con l’arrivo del corteo storico in Piazza del Popolo che arriverà allo stadio alle 21. Alle 21.30 avrà inizio il Giuramento dei Cavalieri e alle 21.45 sono previste la premiazione dell’Araldo e della Dama con il liocorno realizzato da Gian Franco Morini, oltre alla consegna delle lance. Quindi avrà si disputerà la tenzone tra i cinque Rioni. Lo stadio prevede con le attuali norme anti contagio una capienza di 1000 posti compresi i figuranti e gli addetti al funzionamento della manifestazione. Di questi posti 50 sono stati riservati agli operatori sanitari faentini. La premiazione del Rione vincitore con il drappo realizzato da Marco Casadei nel 2020 e rivisto per quest’anno avverrà anch’essa all’interno dello stadio e i Rioni faranno poi ritorno alla propria sede senza passare dalla Piazza dalla quale potrà passare, ma senza sostare, solo il Rione vincitore.

Le altre gare a settembre

Il Torneo della Bigorda d’Oro non verrà disputato mentre il Torneo Alfieri Bandieranti e Musici verrà posticipato al mese di settembre con le gare di Singolo, Piccola Squadra e Grande Squadra il 25 settembre mentre le gare nella categoria Singolo e Coppia Under 21 e la gara della Coppia il 26 settembre. Il luogo dei tornei verrà definito nei prossimi mesi.

Palio 2021

I progetti rionali del 2020

Un appuntamento attesissimo quello del 31 luglio che ha visto l’impegno delle associazioni rionali faentine e dell’amministrazione comunale in questo periodo di pandemia che ha costretto tutti i grandi eventi, incluse le principali manifestazioni di rievocazione storica italiane, ad uno stop prolungato nel corso del 2020.  Il mondo del Palio non si è però fermato nel corso del 2020; i Rioni hanno infatti messo al servizio della comunità faentina i proprio volontari con servizio a domicilio di spesa, medicinali e libri, per garantire alla fascia più fragile di popolazione di vivere quei mesi terribili con una maggiore tranquillità. L’Ufficio Palio ha inoltre portato avanti dei progetti legati al mondo visual e digitale che potessero consentire un legame continuo con la manifestazione anche durante il periodo pandemico. Quest’anno verrà infatti consolidato il canale delle dirette streaming, che permetteranno ad un vasto pubblico di seguire la giostra e le gare delle bandiere. Lo streaming verrà trasmesso sulla pagina del sito ufficiale della manifestazione www.paliodifaenza.it, sulla pagina Facebook @NiballoOfficial e su altri canali in via di definizione. Altro progetto importante del 2020 è stato la mostra fotografica sulle figure del Corteo storico di Francesco Bondi, visibile sin dallo scorso giugno di Via Pistocchi, è ora visibile anche in digitale sul sito ufficiale della manifestazione e verrà arricchita in futuro di nuove immagini, diventando così uno spazio permanente dove poter ammirare tutto l’anno la bellezza del corteo storico e delle sue figure. A questo progetto si è affiancato quello dell’archivio storico del Palio, portato avanti dalla Fototeca Manfrediana in collaborazioni con esperti del Niballo e visibile sempre online dal sito del Palio: un’enorme lavoro di ricerca e selezione che ha visto l’elaborazione di oltre 5000 immagini dal 1959 ad oggi. Infine, si è realizzato un progetto dedicato ai laboratori didattici sul Palio nelle scuole faentine che sarebbe dovuto partire nel 2020 e che è stato posticipato a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria. L’obiettivo dei laboratori è quello di ripartire a ricostruire la magia del Palio attraverso l’entusiasmo dei più giovani. I laboratori verranno organizzati a partire dal prossimo anno scolastico e saranno rivolti alla scuola primaria con laboratori creativi sulle figure del corteo storico con illustrazioni da scoprire e colorare e visite itineranti nei Rioni e nella città; le scuole secondarie scopriranno invece la storia, le tradizioni e il dietro le quinte della manifestazione.

Niballo Palio di Faenza
Il Niballo-Palio di Faenza.

Le serate presso le sedi rionali

Rione Borgo Durbecco

Martedì 20 luglio dalle 19 alle 23 presso il chiostro della Commenda è prevista una serata con paella e sangria. Tutte le sere dal 21 al 23 luglio e dal 26 al 29 luglio dalle 19 alle 23 sarà possibile cenare presso il chiostro della Commenda. Dalle 21 alle 23 sarà possibile anche visitare il Museo Rionale allestito al piano superiore. Il 30 luglio ci sarà invece la benedizione e l’investitura del Cavaliere con una nuova formula che si svolgerà nella Chiesa della Commenda. La Cena Propiziatoria si svolgerà su Corso Europa e avrà inizio alle 20. E’ aperta a tutti ma su prenotazione.

Rione Giallo

Anche il Rione Giallo parte con Paella e sangria lunedì 19 luglio, il 20 luglio invece serata a base di pesce e Folk Notes in concerto. Mercoledì 21 luglio Trio Italiano e cucina romagnola, il 22 noche mexicana, il 23 altra serata di cucina romagnola e si esibiranno le Onde Radio. Thai Dinner il 26 luglio, altra serata a base di pesce il 27 con la scuola di musica Artistation in concerto, infine il 29 Mistici in concerto e serata di cucina romagnola. La Cena Propiziatoria del 30 luglio su prenotazione.

Rione Nero

Sabato 17 luglio dalle 20 serata hamburger preparata dal gruppo storico rionale. Giovedì 22 luglio dalle 19.30 la Serata della Fiorentina solo su prenotazione al numero 0546 681385 entro martedì 20. Venerdì 23 dalle 20 serata di degustazione di vini e formaggi. Da sabato 24 a giovedì 29 invece sarà possibile cenare presso l’Hostaria del Pino Nero con piatti tipici romagnoli. Venerdì 30 dalle 21 la Cena Propiziatoria aperta a tutti su prenotazione entro il 28 presso la sede del Rione.

Rione Rosso

Dal 19 al 23 luglio su prenotazione obbligatoria iniziano le serate “Pinsa & Pasta” con pinsa romana, primi piatti e dessert. Dal 26 al 29 luglio invece cucina tradizionale romagnola. Anche in questo caso è obbligatoria la prenotazione.

Rione Verde

Sabato 17 luglio cena a menu fisso e presentazione del libro “I nostri primi 60 anni”, domenica 18 Asian&Fusion dinner MeloSushi. Il 19 luglio Liver- rock-funky trio insieme agli spaghetti dei 5 rioni e carne ai ferri. Stesso menu anche il 20 luglio con alle 21 serata karaoke. Il 21 Asia Drag Queen Show e giropizza. Giovedì 22 luglio dalle 18 Open Court e dalle 21 Wild Angels ballo country e spaghetti e carne ai ferri. Il 23 serata quiz di Bota Show, il 24 serata di musica dei Work in Progress, il 25 Beer&Burger e dalle 20 le Onde Radio. Infine il 26 Favole e Veleno rock italiano e menù romagnolo alla carta disponibile anche il 27 che vedrà ospite invece Cicognani Danze. Il 28 il Trio italiano con serata pizza e il 29 dalle 20 Greentarun e dalle 21 Sara &Rosty, pop italiano e inglese, menu romagnolo alla carta. Si chiude il 30 con la Cena Propiziatoria.

Il Palio 2021: simbolo della ripartenza faentina

La disputa di questo Palio “non è solo una tradizione ma anche il segno della ripartenza di una comunità faentina che ritorna a stare insieme e a ricostruire il tessuto sociale”, così il sindaco e magistrato dei Rioni Massimo Isola. Una manifestazione che non era affatto scontata, come sottolinea Benedetta Diamanti dirigente del settore Cultura. Un impegno quindi dell’amministrazione comunale e dei Rioni realizzato anche con il sostegno dello sponsor Bcc che dà inizio al mese rionale in un posticipo estivo.

Letizia Di Deco

Classe 1998, vivo a Faenza. Mi sono laureata in Lettere Moderne all’Università di Bologna e qui continuo a studiare Italianistica. In attesa di tornare in classe da prof, mi piace fare domande a chi ha qualcosa di bello da raccontare su ciò che accade dentro e fuori le pareti della scuola. Ho sempre bisogno di un buon libro da leggere, di dire la mia opinione sulle cose, di un po' di tempo per una corsetta…e di un caffè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.