Istituto Oriani Faenza: il 25 novembre l’open day

Porte aperte all’Istituto Oriani di Faenza (via Manzoni, 6) nella giornata di sabato 25 novembre, alle 15, a tutti i potenziali nuovi iscritti per l’anno scolastico 2018/19. Un invito agli studenti che il prossimo giugno completeranno la terza media e alle loro famiglie che desiderano conoscere l’offerta didattica dell’istituto Oriani. Le competenze richieste dal mondo del lavoro si armonizzano con un’offerta che permette ad ogni studente di irrobustire le motivazioni a continuare a conoscere anche lungo il corso della vita, facendosi artefice e protagonista del proprio futuro.

I curricula di studio dell’istituto Oriani Faenza

«Il cuore del disegno di identità dell’Istituto – spiega la prof.ssa Antonella Frega, responsabile dell’Orientamento – è nell’attenta articolazione dei curricula di studio negli ambiti economico, turistico e tecnologico, in linea con gli sviluppi del mondo economico e le esigenze del mercato del lavoro». Nel corso della giornata sarà possibile visitare la struttura, le aule, i laboratori, le palestre e ottenere informazioni minuziose dai docenti e dagli studenti che attualmente frequentano la scuola, circa l’organizzazione, la didattica e i diversi percorsi di studi, come quelli del ramo economico con gli indirizzi A.F.M. (Amministrazione Finanza e Marketing), finalizzato al possesso di una cultura aziendale, economica, giuridica, bancaria, con particolare attenzione alle dinamiche economiche locali e internazionali e alla competenza nel business english; il TUR (Turismo), che punta sulle capacità relazionali, di marketing e comunicazione, studiando le tecniche di valorizzazione del patrimonio culturale, artistico, enogastronomico, ambientale, per creare opportunità nelle imprese turistiche e ricettive; il R.I.M. (Relazioni Internazionali per il Marketing), per avvicinarli al mondo dell’amministrazione e degli strumenti di marketing dell’azienda, per gestire rapporti economici, finanziari nazionali e internazionali anche con lo studio di ben tre lingue straniere; il S.I.A. (Sistemi Informativi Aziendali), per chi vuole imparare a creare software aziendali, reti internet o vuole padroneggiare nuovi strumenti di comunicazione aziendale. Al ramo tecnologico, invece, appartengono gli indirizzi C.A.T. (Costruzioni Ambiente Territorio), attivo nel campo dei materiali, delle macchine per costruzioni, dell’edilizia, della tutela dell’ambiente, della sicurezza nei luoghi di lavoro; e infine quello di Grafica e Comunicazione, indicato per chi è predisposto alla creatività e alla curiosità o vuole navigare gli oceani della comunicazione multimediale e delle tecnologie.

Progetti di startup

Fiore all’occhiello sono alcuni progetti vincenti e innovativi, che stimolano idee imprenditoriali nate da startup, come ‘Enterprise’, con un gruppo di studenti vincitori della finale europea, ‘eTwining’, che ha assegnato a una classe il premio nazionale 2017. Stimolante è lo studio interdisciplinare di un prodotto di mercato, denominato ‘Un profumo di classe’, curato dagli studenti dell’indirizzo Grafico. ‘La scuola entra in cantiere’ è, invece, l’intelligente progetto, patrocinato dal Comune di Faenza, con cui gli studenti dell’indirizzo C.A.T., insieme ad attori pubblici e privati, si sono misurati con veri professionisti all’opera per il recupero di edifici nel territorio faentino, come nel complesso degli Ex Salesiani, di cui ora è in corso il restauro, per la realizzazione di spazi per giovani e attività scolastiche, ricreative e formative.

In programma altri due appuntamenti: il 17 dicembre, ore 10, e in notturna il 18 gennaio, alle 20.

Michele Orlando

Rispondi