Nuotatori faentini di nuovo tutti in acqua, ma di gare se ne parla in autunno

Tutte aperte finalmente le piscine del centro sportivo comunale di piazzale Pancrazi e autentica ripresa di gran parte delle attività del Centro Sub Nuoto Club 2000. Lunedì scorso è tornata ad animarsi la piscina all’aperto da 50 metri e la vasca al coperto da 25 metri dell’impianto principale per la gioia degli appassionati e di chi vuole solamente tenersi in forma nuotando; per i tesserati del nuoto agonistico, invece, è a completa disposizione la piscina di via Marozza: il tutto nel rispetto delle leggi anticontagio assieme alla serie di buone norme già in uso da anni nelle piscine gestite dalla Nuova Co.G.I.Sport.. In pratica Michele Busa, Gaia Gionta e il plurimedagliato paralimpico Massimo Resta non sono più i soli ad allenarsi, ritrovando tutti gli altri nuotatori e i vari allenatori.

Per quanto riguarda le competizioni, la situazione non è cambiata negli ultimi venti giorni: tutte le gare federali e degli enti di promozione sono sospese o annullate. «I dirigenti del Centro Sub Nuoto stiamo lavorando intensamente per cercare di tornare alla normalità al più presto – afferma il presidente Antonio Marcelli -. La nostra normalità è avere vicini i nostri 3.200 soci dei quali 272 sono gli agonisti di nuoto, pallanuoto, nuoto sincronizzato e fotografia subacquea, assieme alla quarantina di Master e alla sessantina di persone tra allenatori, istruttori e collaboratori. I contatti fra noi sono stati costanti negli ultimi due mesi, ma ritrovarci nella nostra ‘casa’ acquatica è una cosa meravigliosa».

Il punto con gli addetti del Centro Sub Nuoto Club 2000

Oltre ai nuotatori hanno ritrovato il gusto della piscina le syncronette del nuoto artistico. «Da una decina di giorni sono ripresi gli allenamenti ‘a secco’ – precisa coach Susanna Minelli -; ora si cerca di ritrovare un discreto stato di forma in vasca, poi la nostra attività si fermerà per le vacanze estive per riprendere nella seconda metà di agosto in vista della stagione sportiva 2020-2021, sperando di non attendere troppo per tornare a gareggiare».

Messi alle spalle gli allenamenti al parco, la piscina di via Marozza è tornata ad accogliere da lunedì anche i ragazzi della pallanuoto. «Manca l’ufficialità, ma come per i tornei maggiori, anche Promozione, Under 15 e Under 13 hanno ricevuto lo ‘stop’ dalla Federnuoto – spiega l’allenatore Massimiliano Moretti -; ancora prima l’Uisp aveva dato il semaforo rosso all’Under 18. Stiamo organizzandoci per mantenere tutti i ragazzi in forma anche con dei ‘camp’ estivi tra piscina e parco, poi ad agosto ripartiremo per la prossima stagione, sperando che fili tutto liscio». La serata di lunedì ha visto il ritorno in acqua anche dei nuotatori Master. «Un piacevole ritrovarsi con entusiasmo – dice il responsabile di settore Stefano Schiumarini -. Per ritrovare la forma abbiamo tempo, poiché le prime gare dovrebbero essere in programma in ottobre».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.