Cene open air a lume di candela: la Notte Romantica a Brisighella sabato 27 giugno

Una notte romantica da trascorrere nel borgo di Brisighella: «L’attuale contingenza legata all’emergenza sanitaria in atto non ci permette di esprimere la Notte Romantica come in tutti questi anni Brisighella ha avuto il piacere di raccontare – si legge in una nota della Pro Loco – Il borgo di Brisighella aderisce comunque, sabato 27 giugno 2020, alla notte romantica nei Borghi più Belli d’Italia, presentandosi nella sua veste più consueta, accogliendo il visitatore con una delle migliori espressioni di ricettività legata alla presenza di un’eccellente offerta nel campo della ristorazione, incentrata principalmente sull’utilizzo di prodotti tipici di cui il nostro territorio ne vanta il privilegio ed è ricco».

L’evento si svolgerà in versione più contenuta a causa delle restrizioni anti-Covid

«In un borgo dove il romanticismo lo si racconta per tutto l’arco dell’anno – prosegue la Pro Loco – dove le bellezze ambientali e architettoniche sono naturale cornice al piacere di stare, le migliori attività offriranno, grazie anche alla possibilità di usufruire, dell’utilizzo di ampi spazi esterni in pieno centro storico, cene romantiche open air a lume di candela. La prenotazione al ristorante è fondamentale per garantire una serata nel rispetto delle vigenti norme di sicurezza sanitaria. La naturale atmosfera onirica di questa serata non farà altro che anticipare le iniziative che caratterizzeranno il lungo Sogno d’Estate, di luglio e agosto, del nostro piccolo borgo».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.