Faenza festeggia la Notte dei ricercatori nel segno della chimica

Anche a Faenza la ricerca è protagonista. L’edizione 2017 della Notte dei Ricercatori si svolgerà nella città manfreda venerdì 29 settembre nella sede della Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza (via San Giovanni Bosco, 1) e i laboratori attigui del corso di Infermieristica, evento che vedrà coinvolti enti e istituti di ricerca e ricercatori dell’Università di Bologna. La manifestazione si svolge nel quadro della Notte Europea dei Ricercatori.

Notte dei ricercatori 2017: il programma a Faenza

Una giornata per approfondire quali sono gli aspetti su cui punta la ricerca universitaria a Faenza. Il programma dell’evento, dal titolo “Tra materiali antichi e moderni” è a cura dei ricercatori del Dipartimento di Chimica Industriale “Toso Montanari” e si svolgerà dalle ore 17 alle 19 nella sala conferenze della Fondazione Banca del Monte e Cassa di Risparmio Faenza. Tra i temi che verranno affrontati: “Conoscere il passato per progettare il futuro: materiali e tecnologie. La riscoperta di tecniche antiche per la manifattura di oggetti metallici”; “La chimica dei materiali fuori dal laboratorio: progettare al computer materiali che ancora non esistono. Progettazione attraverso modellazione al computer di nuovi materiali”; Conoscere il nanomondo: la (ri)scoperta della dimensione “nano” e le sue applicazioni. Le tecnologiche basate su nanomateriali”; “La chimica dei materiali dalla ricerca alle applicazioni industriali. Lo sviluppo del territorio faentino nell’ottica della chimica dei materiali, con un occhio particolare al mondo dei materiali compositi”.

Rispondi