Nicolò Benedetti campione italiano di bandiera, 2° Raffaele Rampino

Un passaggio di consegne tra sbandieratori faentini: Nicolò Benedetti è il nuovo campione italiano di bandiere e succede a Raffaele Rampino, campione in carica, arrivato quest’anno al 2° posto. Serata agrodolce per il Rione Nero, che accarezza la vittoria sia nella Grande squadra che nei Musici, ma in entrambe le competizioni si deve accontentare del secondo posto. Arrivano i primi verdetti di questa Tenzone Aurea 2019, i campionati italiani di bandiera organizzati dalla Fisb che si stanno svolgendo proprio a Faenza, dal 13 al 15 settembre. Dopo l’inaugurazione di venerdì sera, ecco arrivare la prima delle due serate competitive, sabato 14 settembre, che ha visto gareggiare gli atleti del Singolo, della Grande squadra e dei Musici. Le gare si sono svolte in una straordinaria piazza del Popolo, che ha accolto, tra rulli di tamburi e squilli di chiarine, un migliaia di spettatori arrivati da tutta Italia a seguire le performance degli alfieri bandieranti e musici.

Tenzone Aurea, Singolo: 1° e 2° posto per Faenza

Le eliminatorie facevano ben sperare, con ben tre atleti faentini classificati nelle prime quattro posizioni: il campione in carica Raffaele Rampino (Rione Rosso), il vincitore del Singolo 2019 del Niballo Riccardo Lotti (Borgo Durbecco) e Nicolò Benedetti (Rione Giallo). Con una prova impeccabile vince lo sbandieratore del Rione Giallo (54,30 punti) e precede lo sbandieratore del Rione Rosso che ha commesso un solo errore fatale nella sua esibizione  (52,99). Con questa vittoria, Benedetti porta a 46 i successi faentini alla Tenzone Aurea, che è seconda in questa speciale classifica dietro solo a Ferrara (70 vittorie). Si tratta poi dell’8° volta che Faenza è diventata campione nazionale nel Singolo. Terzo posto per Fabio Zonari (contrada San Luca, 52,62 punti). Riccardo Lotti arriva 8° con 50,89 punti.

Grande squadra: si conferma Città Murata, il Nero 2°

Parte subito forte la competizione e della Grande squadra, che vede a esibirsi per primi, in ordine, i due maggiori contendenti al titolo: Città Murata e il Rione Nero di Faenza, che gareggiava in questa serata anche con i propri musici. Il Rione Nero arriva secondo, vince invece la Tenzone Aurea ancora Città Murata, per la quinta volta consecutiva, con 54, 49 punti; Porta Ravegnana ottiene 52,65 per via di qualche imprecisione nell’esibizione. Terzo posto per Porta Solestà di Ascoli Piceno con 52,62 punti.

Grande squadra e musici del Rione Nero.

Musici: Porta Solestà imbattibile, Nero secondo

Vince nuovamente, con 57,45 punti Porta Solestà di Ascoli Piceno, il Rione Nero arriva anche in questa competizione secondo con 54,01 punti. Terzo posto per Città Murata con 53,76 punti.

Approfondimenti

Come si giudica un’esibizione? L’approfondimento dal sito del Niballo Palio di Faenza: giudizio su esecuzione, composizione e difficoltà

L’albo d’oro della Tenzone Aure (aggiornato al 2018, ndr).

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.