Musiche, video e letture per raccontare le Leggi razziali a Faenza 80 anni dopo

Domenica 2 dicembre 2018, alle ore 10.30, al Museo del Risorgimento e dell’Età Contemporanea di Faenza è programmato il secondo appuntamento della rassegna “Questo Novecento”, promossa dalla biblioteca comunale Manfrediana. Nella conferenza, a cura dell’associazione culturale Acsè, si parlerà delle Leggi razziali, emanate ottant’anni fa, e delle loro conseguenze a Faenza. Introdurrà l’incontro il rabbino capo di Ferrara e delle Romagne Luciano Caro.

Ospiti il 2 dicembre Mikela Berger, Cesare Finzi e Roberto Matatia

La conferenza, frutto di una ricerca storica e documentaria, si avvarrà, oltre che di testimonianze, anche di letture di articoli presenti in numeri della “Difesa della razza”, gentilmente prestati da Mikela Berger, di documenti originali presenti nell’Archivio di Stato di Ravenna e nella sezione di Faenza, e di articoli di giornali di quel periodo. Sarà inoltre proiettato un video d’epoca. Dopo un primo intervento di Chiara Cenni, che illustrerà il contesto storico, la parola passerà a Mikela Berger, Cesare Finzi e Roberto Matatia, che parleranno degli effetti delle Leggi razziali nelle loro famiglie. Concluderà l’incontro Romano Rossi, dell’associazione nazionale reduci della Friuli, che combattè al fianco della Brigata ebraica per liberare il nostro territorio dall’occupazione nazifascista. Le musiche, i video e le letture sono a cura di Acsè.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.