La poetessa faentina Monica Guerra riceve il premio Giovane Holden

L’ultima raccolta poetica “Sotto Vuoto” (Edita da Il Vicolo, 2016) dell’autrice faentina Monica Guerra si è aggiudicata il Primo premio del concorso nazionale Giovane Holden XI edizione. Il concorso, conclusosi il 23 settembre con la cerimonia di premiazione a Viareggio, registra da undici anni migliaia d’iscritti ad ogni edizione ed è divenuto uno dei principali premi letterari del panorama italiano.

Questo è il secondo Primo premio dell’anno per la poetessa faentina che alcuni mesi fa, a Terni, aveva ricevuto il Premio Gutenberg per l’inedito dalla giuria presieduta da Maria Grazia Calandrone. Il 21 dicembre 2017 al #POETRY, bar Linus, di cui Monica Guerra è co-organizzatrice assieme a Flavio Almerighi e Aurea Bettini, con il supporto della Samuele Editore, si terrà la prima presentazione di una delle quattro sezioni del libro premiato.

La motivazione del Premio a Monica Guerra

Poesie brevi, capaci di condensare pensieri ed emozioni; nulla sembra affidato al caso, anzi le parole scelte con cura vanno dritte al bersaglio, sollecitano da parte del lettore attenzione e soprattutto partecipazione; versi apparentemente facili ma ricchi di significato: esperienze, ricordi, paesaggi che trascendono il vissuto individuale per assumere un respiro molto più ampio, versi liberi sul foglio bianco per sottolineare il ruolo del non detto, della pause, del silenzio, il mistero del vuoto dove ritrovare se stessi e gli altri.

Rispondi