Il faentino Mirko Cafaggi conquista l’oro mondiale di tiro al volo paralimpico

Parla romagnolo la Coppa del Mondo di Para-Trap (così viene denominato il Tiro a Volo riservato a tiratori con disabilità fisiche) che si è appena conclusa ad Osijek, in Croazia. Il tiratore faentino Mirko Cafaggi ha infatti vinto la medaglia d’oro nella classifica PT3 (disabilità agli arti superiori).

Mirko Cafaggi: il migliore tra i tiratori con disabilità agli arti superiori

L’atleta faentino ha ricevuto le congratulazioni del sindaco di Faenza. Giovanni Malpezzi, e anche Simona Vietina, sindaco di Tredozio e parlamentare di Forza Italia, si complimenta con l’atleta. «I miei migliori complimenti all’amico Mirko Cafaggi: ha conquistato una splendida vittoria, frutto di tanti sacrifici e allenamenti – commenta la deputata – E complimenti a tutta la nazionale azzurra del commissario tecnico Benedetto Barberini. I mondiali di Osijek si sono tinti d’azzurro e in terra croata il tricolore ha sventolato sul gradino più alto del podio anche grazie alla superba prestazione di Mirco, migliore tra i tiratori con disabilità agli arti superiori. Per il tiratore faentino è un altro grande risultato: lo aspettiamo in Romagna per poter festeggiare insieme questo oro!»

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.