Mercatino dei Ragazzi 2019: alla prima giornata 202 partecipanti (anche da Cesena)

Giovedì 4 luglio si è svolta la prima delle quattro giornate in programma del Mercatino dei Ragazzi di Faenza, giunto alla 38^ edizione, e che proseguirà nei successivi giovedì di luglio dalle 18 alle 22. Quest’anno è organizzato grazie alla collaborazione tra il Comune di Faenza e la Consulta del Volontariato e delle Associazioni della Romagna Faentina Odv. Nella prima giornata totale sono stati 202 i giovanissimi partecipanti. Le femmine sono in leggera maggioranza (113) rispetto ai maschi (89). Il 58% dei bambini risulta nella fascia di età tra gli 8 e 11 anni. Dai dati sulla provenienza dei bambini emergono anche alcune curiosità: in larga maggioranza, ovviamente, sono faentini (159), ma troviamo anche molti ragazzi di città vicine, in particolare Forlì (5), Imola (8), Ravenna (3), Lugo (4), e degli altri comuni dell’Unione della Romagna Faentina: Brisighella (2), Castel Bolognese (7) e Solarolo (3). Da segnalare, infine, le presenze di un ragazzo di Fontanelice, uno di Cesena, uno di Fognano e uno di Mordano.

Iscrizione al Mercatino obbligatoria

Giovedì 11 luglio si terrà la seconda giornata: a partire dalle ore 17 si inizierà con le iscrizioni obbligatorie al gazebo della Consulta del Volontariato e delle Associazioni della Romagna Faentina Odv e l’avvio dello spazio espositivo potrà iniziare dalle ore 18 fino alle ore 22. Il Mercatino è dedicato esclusivamente ai ragazzi di età compresa tra i 6 e i 14 anni, accompagnati o assistiti da almeno una persona di età superiore ai 18 anni (parente adulto). Sono ammessi, senza limiti di età, i ragazzi che frequentano i centri socio riabilitativi pubblici e privati da Faenza, purché accompagnati dai loro assistenti.

Il regolamento

Il mercatino dei ragazzi è un momento di libero scambio, di incontro e di gioco; non è un’iniziativa commerciale a scopo di lucro per cui lo scambio e l’offerta di oggetti usati di modico valore (prodotti artigianali creati dai ragazzi, giocattoli, giornalini, libri usati, o accessori usati per ragazzi) non deve configurare un’attività commerciale. E’ vietato l’utilizzo di impianti fonici o musicali e l’installazione di strutture (come tende o gazebo, tavoli o altro). Lo spazio occupato non deve superare i m2 5 (metri quadrati 5).

Sono vietati lo scambio, l’offerta, l’esposizione e la vendita di qualsiasi oggetto con prezzo superiore a 50 euro; abbigliamento di qualsiasi genere e tipo (indumenti, scarpe, accessori); animali; fiori freschi recisi, fiori secchi e piante; merci nuove; biciclette (ad eccezione per piccoli modelli per l’infanzia); materiale elettronico, cellulari o altri accessori in numero superiore ad 1 oggetto per ogni banco. L’esposizione sul suolo pubblico di oggetti o materiali non consentiti comporta l’applicazione delle sanzioni previste, con il sequestro delle merci esposte.

Per informazioni: Consulta del Volontariato e delle Associazioni della Romagna Faentina ODV – Tel. 0546/27206 – consultavolontariatofaenza@racine.ra.it

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.