Mercati: a Faenza salta quello dell’8 dicembre, per quelli settimanali ingresso contingentato

A seguito dell’ordinanza firmata del presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, e come preannunciato mercoledì 11 novembre 2020 da un post del sindaco del Comune di Faenza, Massimo Isola, per limitare il rischio di contagio nei luoghi affollati, l’amministrazione comunale ha deciso di prendere alcuni provvedimenti per quanto riguarda le aree che accolgono un gran numero di persone. Prima misura adottata è la soppressione dei mercati straordinari ‘prenatalizi’ e di quello in occasione della festività dell’8 dicembre.

Soppressi i mercati straordinari, ingressi limitati a quelli settimanali

Per quanto riguarda invece i mercati settimanali, quelli in piazza del Popolo, della Libertà e Martiri della Libertà (che si svolgono dal lunedì al sabato) e quello del Contadino al venerdì pomeriggio in piazzale Pancrazi, al momento, rimane la possibilità dello svolgimento per tutte le categorie anche se l’accesso alle aree avverrà in modalità contingentata. Le nuove misure, alle quali hanno concorso le associazioni di categoria, saranno operative da domani, venerdì 13, in piazzale Pancrazi. Qui, come già avvenuto in primavera, l’area del Mercato del Contadino verrà delimitata e saranno individuati un ingresso e un’uscita dove indirizzare i flussi dei clienti. L’ingresso verrà presidiato dal personale delle associazioni di volontariato preposto al servizio di controllo su mandato del Comune che ne limiteranno gli accessi in base al numero di persone che si trovano in quel momento all’interno dell’area. Le norme da mantenere all’interno, fondamentali in questa delicata fase, sono sempre le stesse: mascherina obbligatoria indossata in maniera corretta, sanificazione delle mani prima di toccare la merce e mantenere una distanza interpersonale di almeno un metro. «La nostra priorità – spiega il vicesindaco Andrea Fabbri – è la tutela della salute di tutti. Tutto ciò che può essere messo in campo per prevenire i contagi e allo stesso tempo permettere alle attività di continuare a lavorare finché sarà concesso, nel rispetto delle regole, verrà fatto. Ovviamente tantissimo dipende dal senso di responsabilità di ciascuno di noi per poter proseguire con la normalità quotidiana in questo momento sicuramente non semplice».

Il sindaco Massimo Isola: “Vanno evitati inutili rischi”

Il mercato settimanale nel cuore della città vedrà adottate le nuove misure di fruizione da sabato 14 novembre. L’area di piazza del Popolo verrà delimitata e saranno individuati varchi d’ingresso e d’uscita, anche in questo caso presidiati dai volontari. Previsti inoltre controlli aggiuntivi e mirati al rispetto delle regole da parte degli agenti della polizia locale dell’Unione della Romagna Faentina. «Con queste nuove misure – sottolinea il sindaco Massimo Isola – vogliamo dare un segnale. La situazione sul fronte dell’emergenza sanitaria di queste settimane, come tutti sanno, è particolarmente delicata e quindi, per evitare inutili rischi, iniziamo a porre un contingentamento nelle aree particolarmente affollate. In questo momento il piccolo sacrificio e gesto di responsabilità di portare la mascherina correttamente e tenere una giusta distanza dai conoscenti, può aiutare moltissimo, per noi stessi e per i nostri cari».

Samuele Marchi

Giornalista, sono nato a Faenza e dopo la laurea in Lettere all’Università di Bologna frequento il master in 'Sviluppo creativo e gestione delle attività culturali' dell’Università di Venezia/Scuola Holden. Ho collaborato con diverse testate locali e nazionali come Veneto Economia, Alto Adige Innovazione, Cortina Ski 2021, Il Piccolo, Faenza Web Tv. Ho partecipato all'organizzazione del congresso nazionale Aiga 2015 e del Padova Innovation Day. Nel 2016 ho pubblicato il libro “Un viaggio (e ritorno) nei Canti Orfici” (Carta Bianca editore) dedicato al poeta Dino Campana. Amo i cappelletti, tifo Lazio e, come facendo un puzzle, cerco di dare un senso alle cose che mi accadono attorno.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.